DetailPage-MSS-KB

Microsoft Knowledge Base

Identificativo articolo: 154596 - Ultima modifica: venerdì 26 ottobre 2007 - Revisione: 11.4

Importante In questo articolo sono contenute informazioni su come modificare il Registro di sistema. Assicurarsi di eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo e di sapere come ripristinare il Registro di sistema qualora si verifichino dei problemi. Per informazioni su come eseguire il backup, ripristinare e modificare il Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
256986  (http://support.microsoft.com/kb/256986/ ) Descrizione del Registro di sistema di Microsoft Windows

Sommario

L'allocazione delle porte dinamiche RPC (Remote Procedure Call) viene utilizzata dalle applicazioni di amministrazione remota come Gestore DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol), Gestione WINS (Windows Internet Name Service) e così via. L'allocazione delle porte dinamiche RPC indicherà al programma RPC di utilizzare una particolare porta, scelta casualmente, superiore alla 1024.

Gli utenti che utilizzano i firewall potrebbero voler controllare quali porte RPC sono in uso per fare in modo che il router del firewall possa essere configurato per l'invio solo tramite queste porte TCP (Transmission Control Protocol).

Le voci del Registro di sistema riportate di seguito si applicano a Windows NT 4.0 e versione superiore, ma non si applicano alle versioni precedenti di Windows NT. Anche se è possibile configurare la porta utilizzata per comunicare con il server, il client deve essere in grado di raggiungere il server mediante l'indirizzo IP effettivo. Non è possibile utilizzare DCOM attraverso i firewall che effettuano la conversione degli indirizzi (ad esempio nel caso in cui un client si connetta all'indirizzo virtuale 198.252.145.1, che il firewall mappa in modo trasparente all'indirizzo effettivo del server, ad esempio 192.100.81.101). Ciò è dovuto al fatto che in DCOM vengono memorizzati indirizzi IP non elaborati nei pacchetti di marshalling dell'interfaccia e, se il client non è in grado di connettersi all'indirizzo specificato nel pacchetto, non funzionerà.

Per ulteriori informazioni, consultare il white paper Microsoft relativo all'utilizzo di DCOM con i firewall. Per effettuare questa operazione, visitare il seguente sito Web Microsoft (informazioni in lingua inglese):
http://msdn.microsoft.com/library/default.asp?url=/library/en-us/dndcom/html/msdn_dcomfirewall.asp (http://msdn.microsoft.com/library/default.asp?url=/library/en-us/dndcom/html/msdn_dcomfirewall.asp)

Informazioni

I valori (e la chiave Internet) esaminati di seguito non sono presenti nel Registro di sistema, ma devono essere aggiunti manualmente mediante l'editor del Registro di sistema. Si noti inoltre che è necessario utilizzare Regedt32.exe invece di Regedit.exe per aggiungere il valore REG_MULTI_SZ.

Avviso L'errata modifica del Registro di sistema tramite l'editor o un altro metodo può causare seri problemi, che potrebbero richiedere la reinstallazione del sistema operativo. Microsoft non garantisce la soluzione di eventuali problemi derivanti dall'errata modifica del Registro di sistema. La modifica del Registro di sistema è a rischio e pericolo dell'utente.

Con l'editor del Registro di sistema è possibile modificare i parametri riportati di seguito per RPC. I valori della chiave delle porte RPC esaminati di seguito sono tutti allocati nella seguente chiave del Registro di sistema: HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\Rpc\Internet\ Key Data Type

Ports REG_MULTI_SZ
Specifica una serie di intervalli di porte IP costituiti da tutte le porte disponibili su Internet o da tutte le porte non disponibili su Internet. Ogni stringa rappresenta una singola porta o una serie completa di porte. Ad esempio, una singola porta potrebbe essere rappresentata dal numero 5984 e una serie di porte dall'intervallo 5000-5100. Se tutte le voci sono esterne all'intervallo compreso tra 0 e 65535 o se una stringa qualsiasi non può essere interpretata, il runtime RPC considera l'intera configurazione come non valida.
PortsInternetAvailable REG_SZ Y o N (non in grado di rilevare la differenza tra maiuscole e minuscole)
Se Y, le porte elencate nella chiave Ports sono tutte porte disponibili da Internet in tale computer. Se N, le porte elencate nella chiave Ports sono tutte porte non disponibili da Internet.
UseInternetPorts REG_SZ ) Y o N (non in grado di rilevare la differenza tra maiuscole e minuscole)
Specifica i criteri di sistema predefiniti.
Se Y, ai processi che utilizzano il valore predefinito verranno assegnate porte della serie di porte disponibili su Internet, come indicato in precedenza.
Se N, ai processi che utilizzano il valore predefinito verranno assegnate solo porte della serie Intranet.
Esempio:
  1. Aggiungere la chiave Internet in corrispondenza di: HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\Rpc
  2. In corrispondenza della chiave Internet aggiungere i valori "Ports" (MULTI_SZ), "PortsInternetAvailable" (REG_SZ) e "UseInternetPorts" (REG_SZ).

    In questo esempio utilizzare le porte comprese tra 5000 e 5100, estremi inclusi, per fare in modo che la nuova chiave del Registro di sistema sia la seguente:
    Ports: REG_MULTI_SZ 5000-5100
    PortsInternetAvailable: REG_SZ: Y
    UseInternetPorts: REG_SZ: Y
  3. Riavviare il server. Tutte le applicazioni che utilizzano l'allocazione delle porte dinamiche RPC utilizzano le porte comprese tra 5000 e 5100, estremi inclusi. Nella maggior parte degli ambienti è necessario aprire almeno 100 porte, poiché numerosi servizi di sistema si basano su queste porte RPC per comunicare tra loro.
È necessario aprire un intervallo di porte superiore alla porta 5000, poiché le porte inferiori alla 5000 potrebbero essere già utilizzate da altre applicazioni e causare conflitti con le applicazioni DCOM. Inoltre, esperienze precedenti dimostrano che è necessario aprire almeno 100 porte, dal momento che numerosi servizi di sistema utilizzano queste porte RPC per comunicare tra loro.

Nota Il numero minimo di porte può differire da computer a computer e dipende dalla configurazione del computer.
Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportati di seguito:
167128  (http://support.microsoft.com/kb/167128/ ) Porte di rete utilizzate dalle funzioni di helpdesk remote
179442  (http://support.microsoft.com/kb/179442/ ) Configurazione di un firewall per domini e trust
263293  (http://support.microsoft.com/kb/263293/ ) NAT di Windows 2000 non converte il traffico del servizio di accesso di rete
172227  (http://support.microsoft.com/kb/172227/ ) I NAT (Network Address Translators) possono bloccare il traffico del servizio di accesso di rete
319553  (http://support.microsoft.com/kb/319553/ ) Limitazione del traffico di replica FRS a una porta statica specifica
Se si utilizza Windows Server 2003, è possibile servirsi dello strumento di configurazione RPC (RPCCfg.exe) tramite il Resource Kit di Windows Server 2003 per completare il processo descritto in questo articolo. Per ottenere questo strumento, visitare il seguente sito Web Microsoft (informazioni in lingua inglese):
http://www.microsoft.com/windows2000/techinfo/reskit/tools/new/rpccfg-o.asp (http://www.microsoft.com/windows2000/techinfo/reskit/tools/new/rpccfg-o.asp)

Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition for Itanium-based Systems
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition for Itanium-Based Systems
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows 2000 Professional Edition
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows 2000 Datacenter Server
  • Microsoft Windows NT Server 4.0 Standard Edition
Chiavi: 
kbhowto kbnetwork kbdcom kbproductlink KB154596
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Condividi
Altre opzioni per il supporto
Forum del supporto di Microsoft Community
Contattaci direttamente
Ricerca di un partner certificato Microsoft
Microsoft Store