DetailPage-MSS-KB

Microsoft Knowledge Base

Identificativo articolo: 224967 - Ultima modifica: mercoledì 1 novembre 2006 - Revisione: 5.3

 

In questa pagina

Sommario

Per creare condivisioni di file ad elevata disponibilità in un cluster, è necessario creare mediante Amministrazione Cluster (CluAdmin.exe) o il set di API cluster. Quando la condivisione viene inserita in un gruppo con altre risorse correlate (indirizzo IP, nome rete e una periferica di archiviazione), la condivisione è disponibile da qualsiasi nodo del cluster proprietario del gruppo di risorse. In questo articolo sono elencati passaggi fondamentali per la creazione di una risorsa condivisione file base.

Informazioni

Per creare una condivisione di file in un cluster di server, attenersi alla seguente procedura:

Nota Le informazioni contenute in questo articolo anche sono valide per il servizio cluster di Windows 2000.
  1. Aprire Esplora risorse e creare una cartella su un disco condiviso che si desidera condividere per gli utenti.
  2. Assegnare il file NTFS appropriato livelli di autorizzazioni per la cartella. Assicurarsi che l'account utilizzato per avviare il servizio cluster disponga almeno di diritti sulla cartella READ.

    Nota Non condividere la cartella in Esplora come di consueto per una condivisione di file. Se non si concedere l'account del cluster le autorizzazioni appropriate o condividere la cartella tramite Esplora risorse, potrebbe causare la condivisione di file cluster esito negativo. Questo include anche le condivisioni amministrative che esistano già, non si desidera creare condivisioni per la directory principale dell'unità (D $) ad esempio.
  3. Avviare Amministrazione Cluster (CluAdmin.exe).
  4. Selezionare un gruppo che dispone di un indirizzo IP esistente e la rete nome risorse. Se non si dispone di tali risorse create, sarà necessario completare prima di continuare. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    257932  (http://support.microsoft.com/kb/257932/ ) Utilizzo di Microsoft Cluster Server per creare un server virtuale
  5. Fare clic con il pulsante destro del mouse e selezionare Nuovo , quindi Resource .
  6. Immettere un nome amministrativo e descrizione della risorsa. Dalla casella Tipo di risorsa a discesa, è necessario selezionare "Condivisione file", scegliere Avanti .

    Nota Questo è il nome verrà visualizzato in Amministrazione Cluster e viene utilizzato solo per scopi amministrativi. Questo non è il nome di condivisione che gli utenti si connettono per uso, assegnare la risorsa un nome che sia facilmente identificare e gestire.
  7. Selezionare i nodi che si desidera essere proprietari possibili della risorsa. Scegliere Avanti per lasciare tutti i nodi come possibili proprietari.

    Nota Possible Owners definisce se una risorsa è sempre in grado di failover su un nodo specifico. Utilizzare estrema cautela nella definizione di proprietari possibili perché la definizione di un possibile proprietario per una singola risorsa avrà effetto il failover per l'intero gruppo.
  8. Selezionare una risorsa nome di rete e disco fisico che dipenda la condivisione di file.

    Nota Dipendenze due funzioni.

    a. definiscono le associazioni per una risorsa. Si desidera che la condivisione file sia dipendente dalla risorsa del nome di rete client verranno utilizzati durante la connessione alla condivisione file. La risorsa di indirizzo IP che dipende la risorsa nome rete è l'indirizzo IP che verrà utilizzato durante la connessione a questa condivisione. Mai desiderato una risorsa condivisione di file da dipenda dalla risorsa del "Nome cluster".

    b. definiscono l'ordine di avvio per una risorsa. Si desidera assicurarsi che il nome di rete che la condivisione verrà essere create in e il disco fisico in cui risiede la cartella che verrà essere condivisa siano in linea e disponibile prima di portare la condivisione file in linea.

    Quando si crea una dipendenza di 'Struttura' è preferibile mantenere il più semplice possibile. Una risorsa condivisione file deve essere sempre dipenda da un nome di rete che verranno utilizzato dai client per connettersi a questa condivisione e di una risorsa disco fisico in cui si trova la cartella. La risorsa disco fisico non deve mai essere dipenda da qualsiasi. La risorsa nome rete deve dipendere da una risorsa indirizzo IP che verrà associato il server virtuale. La risorsa indirizzo IP non deve essere dipendente da qualsiasi. Vedere il seguente articolo per ulteriori informazioni:
    171791  (http://support.microsoft.com/kb/171791/ ) Creazione di dipendenze in Microsoft Cluster Server
  9. Sui parametri di condivisione file dello schermo, completare le seguenti informazioni e scegliere Fine :

    a. il "nome di condivisione" è il nome della condivisione che verrà creato per il percorso UNC quando i client si connettono. Questo deve essere un valido NetBIOS nome ed è consigliato anche un nome URL valido.

    b. il "percorso" è il percorso completo del nodo locale sul disco condiviso in cui si trova la cartella. Ad esempio: T:\Users.

    c. il "commento" è le informazioni sulla condivisione che verrà visualizzato quando un client accede alla condivisione.
  10. Per impostazione predefinita, quando vengono create le risorse, queste sono in uno stato non in linea. La procedura seguente è una procedura consigliata. Attenersi alla seguente per isolare l'effetto dell'errore della risorsa su altre risorse di produzione. In questo modo finché la risorsa è pronta per essere portata in produzione per gli utenti.
    1. Clic con il pulsante destro del mouse sulla risorsa e quindi fare clic su Proprietà .
    2. Fare clic sulla scheda Avanzate fare clic per selezionare il pulsante di non riavviare e quindi fare clic su OK .
    3. Portare in linea la risorsa. Assicurarsi che funzioni correttamente.
    4. Dopo avere verificato che la risorsa funzioni correttamente, e è pronti per portarlo in produzione, disconnettere la risorsa. Quindi fare clic su per selezionare il pulsante Riavvia .
    5. Portare in linea la risorsa.

Note

  • Finestra di dialogo 'Limite utenti' consente di limitare il numero di utenti simultanei.
  • Fare clic sul pulsante "Permissions" per impostare autorizzazioni di livello di condivisione. Solo i gruppi a livello di dominio devono essere utilizzati nella definizione di autorizzazioni di livello di condivisione perché i gruppi locali e account utente non si trovano su altro nodo e le autorizzazioni non avranno effetto durante la condivisione di file è su. L'unica eccezione a questa è se tutti i nodi del cluster sono controller di dominio. Si consiglia di utilizzare autorizzazioni NTFS instead of autorizzazioni di livello di condivisione in un cluster di server.
  • La finestra di dialogo "Avanzate" può essere utilizzato per creare una condivisione di file dinamici o una directory principale DFS. Il pulsante Avanzate è una funzionalità che è stato aggiunto in Windows NT 4.0 Service Pack 4. Se si esegue Windows NT 4.0, ma non è presente il pulsante Avanzate , riapplicare il Service Pack 4 per Windows NT 4.0 o versione successiva. Per ulteriori informazioni, vedere i seguenti articoli di Knowledge Base riportato di seguito:
    256926  (http://support.microsoft.com/kb/256926/ ) Implementazione della home directory in un cluster di server
    220819  (http://support.microsoft.com/kb/220819/ ) Come configurare la directory principale DFS in un cluster di server Windows 2000
Quando visualizzano la condivisione di file, condivisioni di file per altri server virtuali nel cluster stesso potrebbero essere visibili. Il seguente articolo per ulteriori informazioni di riferimento.
285369  (http://support.microsoft.com/kb/285369/ ) È disponibile un aggiornamento per configurare la cache sul lato client in un cluster di Windows 2000 server
Se intende creare un numero elevato di file di risorse condivisione, potrebbe essere più semplice Crea script per la creazione di utilizzo di cluster.exe. Vedere il seguente articolo per ulteriori informazioni:
170762  (http://support.microsoft.com/kb/170762/ ) Vengono visualizzati le condivisioni cluster nell'elenco di Sfoglia in altri nomi

Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Cluster Server 1.1 alle seguenti piattaforme
    • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
    • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
    • Microsoft Windows 2000 Datacenter Server
    • Microsoft Windows NT Server 4.0 Enterprise Edition
Chiavi: 
kbmt kbdiskmemory kbenv kbhowto KB224967 KbMtit
Traduzione automatica articoliTraduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell’utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell’utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 224967  (http://support.microsoft.com/kb/224967/en-us/ )
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Condividi
Altre opzioni per il supporto
Forum del supporto di Microsoft Community
Contattaci direttamente
Ricerca di un partner certificato Microsoft
Microsoft Store