DetailPage-MSS-KB

Microsoft Knowledge Base

Identificativo articolo: 235364 - Ultima modifica: giovedì 14 giugno 2007 - Revisione: 3.3

Sommario

In questo articolo viene descritto il comando set nella Console di ripristino di emergenza e le modalità per attivarlo prima di avviare la Console di ripristino di emergenza.

Informazioni

Utilizzare il comando set nella Console di ripristino di emergenza per visualizzare o modificare quattro variabili di ambiente. È possibile impostare ciascuna delle quattro variabili di ambiente su TRUE o FALSE. Con TRUE la variabile è attivata mentre con FALSE è disattivata. Quest'ultima è sempre l'impostazione predefinita.

Di seguito viene riportata la sintassi del comando set:
set variabile = true or false
NOTA: assicurarsi di inserire uno spazio prima e dopo il segno di uguale. In caso contrario, il comando set restituisce un messaggio di errore di sintassi e non funziona.

Le variabili, quando impostate su TRUE, hanno il seguente significato:
  • allowwildcards: consente di utilizzare caratteri jolly con alcuni comandi, ad esempio "del *.bak".
  • allowallpaths: consente di cambiare directory, il comando cd, per includere tutte le cartelle di tutte le unità.
  • allowremovablemedia: consente di copiare file dal disco rigido in un disco floppy o altri supporti rimovibili riconosciuti.
  • nocopyprompt: consente di copiare file senza visualizzare richieste di conferma quando si sovrascrive un file esistente.
Quando si tenta di utilizzare il comando set per modificare una di queste variabili da FALSE a TRUE è possibile che venga visualizzato un messaggio di errore analogo al seguente:
Il comando SET è attualmente disabilitato. SET è un comando facoltativo della console di ripristino di emergenza che può essere abilitato soltanto utilizzando lo snap-in Analisi e configurazione della protezione.
Prima di poter modificare una qualsiasi variabile di ambiente su TRUE è necessario attivare l'opzione di comando set utilizzando uno dei seguenti strumenti di protezione di Windows:
  • Snap-in Analisi e configurazione della protezione in Microsoft Management Console (MMC).
  • Criterio di protezione del controller di dominio in Strumenti di amministrazione.
  • Criterio di protezione di dominio in Strumenti di amministrazione.
  • Criteri di protezione locali in Strumenti di amministrazione.
Dopo aver avviato uno di questi strumenti di protezione, in base a quanto applicabile nell'ambiente del computer in uso, verificare in Criteri locali l'intestazione Opzioni di protezione e individuare i due criteri di protezione seguenti relativi alla console di ripristino di emergenza.
  • Console di ripristino di emergenza: consente l'accesso di amministrazione automatico.
  • Console di ripristino di emergenza: consente la copia di dischi floppy e l'accesso a tutte le unità e cartelle.
Il primo criterio consente di avviare la Console di ripristino di emergenza senza richiedere la password amministrativa memorizzata nel database degli account del computer locale. Il secondo criterio consente di attivare il comando set durante l'utilizzo della Console di ripristino di emergenza. Si tratta del criterio che si desidera attivare e consente di modificare una delle quattro variabili di ambiente su TRUE durante una sessione della Console di ripristino di emergenza.

Dopo aver attivato il criterio di protezione, è necessario applicarlo, possibilmente nell'ambito del dominio, prima che diventi il criterio effettivo del computer locale. Ciò è necessario prima che il comando set sia realmente attivato e disponibile per l'utilizzo durante una sessione della Console di ripristino di emergenza.

È possibile eseguire il comando seguente per forzare un aggiornamento del criterio del computer locale dopo aver apportato la modifica sopra indicata:
secedit /refreshpolicy machine_policy
Dopo l'aggiornamento del criterio locale e l'attivazione effettiva del criterio di protezione della console di ripristino di emergenza, è possibile avviare la console di ripristino di emergenza e utilizzare il comando set per attivare una della quattro opzioni di ambiente.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni su altri comandi o informazioni di carattere generale sulla Console di ripristino di emergenza, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
229716  (http://support.microsoft.com/kb/229716/ ) Descrizione della Console di ripristino di emergenza di Windows 2000
Per ulteriori informazioni sui criteri di protezione, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportati di seguito:
227448  (http://support.microsoft.com/kb/227448/ ) Utilizzo di Secedit.exe per imporre nuovamente l'applicazione dei criteri di gruppo
216735  (http://support.microsoft.com/kb/216735/ ) Metodi utilizzati per applicare impostazioni di protezione nell'ambito di un'azienda

Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows 2000 Professional Edition
  • Microsoft Windows 2000 Datacenter Server
Chiavi: 
kbenv kbinfo KB235364
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Condividi
Altre opzioni per il supporto
Forum del supporto di Microsoft Community
Contattaci direttamente
Ricerca di un partner certificato Microsoft
Microsoft Store