DetailPage-MSS-KB

Microsoft Knowledge Base

Identificativo articolo: 242468 - Ultima modifica: mercoledì 26 febbraio 2014 - Revisione: 1.0

Avviso
L'articolo si applica a Windows 2000. Il supporto per Windows 2000 termina il 13 luglio 2010. Il Centro soluzioni relativo alla fine del supporto Windows 2000 (http://support.microsoft.com/ph/1131/it) è un punto di partenza per la pianificazione della strategia di migrazione da Windows 2000. Per ulteriori informazioni vedere i criteri del ciclo di vita del supporto Microsoft (http://support.microsoft.com/lifecycle/it) .

In questa pagina

Sommario

Lo strumento Netsh.exe può essere utilizzato dall'amministratore per configurare e monitorare computer basati su Windows dal prompt dei comandi. Con Netsh.exe è possibile indirizzare i comandi del contesto immessi all'helper corretto, dal quale verranno quindi eseguiti. Un helper è un file DLL (Dynamic Link Library) utilizzato per estendere la funzionalità dello strumento Netsh.exe fornendo capacità di configurazione, monitoraggio e supporto per uno o più servizi, utilità o protocolli. L'helper può essere utilizzato anche per estendere altri helper.

Informazioni

Con lo strumento Netsh.exe è possibile effettuare le operazioni seguenti:
  • Configurare interfacce.
  • Configurare protocolli di routing.
  • Configurare filtri.
  • Configurare route.
  • Configurare funzionalità di accesso remoto per i router di accesso remoto basati su Windows che eseguono il servizio RRAS (Server di Routing e Accesso remoto).
  • Visualizzare la configurazione di un router in esecuzione su qualsiasi computer.
  • Utilizzare la funzionalità di creazione di script per eseguire un insieme di comandi in modalità batch su un router specifico.
Di seguito è riportata la sintassi per lo strumento Netsh.exe:
netsh [-r NomeRouter] [-a FileAlias] [-c Contesto] [Comando | -f FileScript]
Per visualizzare un elenco di sottocontesti e comandi da utilizzare in un contesto, digitare il nome del contesto seguito da uno spazio e da ? al prompt dei comandi di netsh>. Ad esempio, per visualizzare un elenco dei sottocontesti e dei comandi che è possibile utilizzare nel contesto /routing, digitare routing ? al prompt dei comandi di netsh>, quindi premere INVIO.

Contesti

Le stringhe di contesto vengono aggiunte al comando dello strumento Netsh.exe e passate a un helper associato. Nell'helper possono essere presenti uno o più punti di ingresso che vengono mappati ai contesti. Di seguito sono riportati alcuni contesti disponibili nello strumento Netsh.exe:

Comando del contesto: /dhcp
Risultato: consente di passare al contesto DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol).

Comando del contesto: /ras
Risultato: consente di passare al contesto server di Accesso remoto (RAS).

Comando del contesto: /routing
Risultato: consente di passare al contesto routing.

Comando del contesto: /wins
Risultato: consente di passare al contesto WINS (Windows Internet Name Service).

I contesti possono anche essere nidificati all'interno di altri contesti. Ad esempio, i seguenti contesti funzionano all'interno del contesto netsh>ras:

Comando del contesto: /ip
Risultato: consente di passare al contesto IP (Internet Protocol).

Comando del contesto: /ipx
Risultato: consente di passare al contesto IPX (Internetwork Packet Exchange).

Comando del contesto: /netbeui
Risultato: consente di passare al contesto NETBEUI (NetBios Enhanced User Interface).

I seguenti sottocontesti funzionano all'interno del contesto netsh>routing ip:

Comando del contesto: /autodhcp
Risultato: consente di passare al sottocontesto autodhcp.

Comando del contesto: /dnsproxy
Risultato: consente di passare al sottocontesto dnsproxy.

Comando del contesto: /igmp
Risultato: consente di passare al sottocontesto IGMP (Internet Group Membership Protocol).

Comando del contesto: /mib
Risultato: consente di passare al sottocontesto MIB (Management Information Base).

Comando del contesto: /nat
Risultato: consente di passare al sottocontesto NAT (Network Address Translation).

Comando del contesto: /ospf
Risultato: consente di passare al sottocontesto OSPF (Open Shortest Path First).

Comando del contesto: /relay
Risultato: consente di passare al sottocontesto relay.

Comando del contesto: /rip
Risultato: consente di passare al sottocontesto RIP (Routing Information Protocol).

Comandi di Netsh.exe

I comandi aggiuntivi riportati di seguito possono essere utilizzati con lo strumento Netsh.exe:

NOTA: i parametri facoltativi sono visualizzati tra parentesi ([ ]). Le voci alternative sono separate da una barra verticale (|).

Comando del contesto: /?
Risultato: consente di visualizzare la Guida in linea.

Comando del contesto: /abort
Risultato: consente di ignorare qualsiasi modifica apportata in modalità non in linea. Non ha effetto in modalità in linea.

Comando del contesto: /add helper DLL-name
Risultato: consente di installare il file helper DLL in Netsh.exe.

Comando del contesto: /alias [nome-alias] [stringa1] [stringa2 ...]
Risultato: se si utilizza /alias, vengono elencati tutti gli alias. Se si utilizza /alias nome-alias, viene visualizzata la stringa equivalente. Se si utilizza /alias nome-alias stringa1 stringa2 ..., viene impostato il nome dell'alias per le stringhe specificate.

Comando del contesto: /bye
Risultato: consente di uscire dal programma.

Comando del contesto: /commit
Risultato: consente di confermare qualsiasi modifica apportata in modalità non in linea al router. Non ha effetto in modalità in linea.

Comando del contesto: /delete helper nome file DLL
Risultato: consente di rimuovere il file helper DLL da Netsh.exe.

Comando del contesto: /dump -nome file
Risultato: consente di effettuare il dump della configurazione o di aggiungerla a un file di testo.

Comando del contesto: /exec nome file script
Risultato: consente di caricare il file di script e di eseguire i comandi da esso.

Comando del contesto: /exit
Risultato: consente di uscire dal programma.

Comando del contesto: /h
Risultato: consente di visualizzare la Guida in linea.

Comando del contesto: /help
Risultato: consente di visualizzare la Guida in linea.

Comando del contesto: /offline
Risultato: consente di impostare non in linea come modalità corrente. Le modifiche apportate in questa modalità vengono salvate, ma per essere impostate nel router è necessario utilizzare il comando "commit" oppure "online".

Comando del contesto: /online
Risultato: consente di impostare in linea come modalità corrente. Le modifiche apportate in questa modalità vengono riflesse immediatamente nel router.

Comando del contesto: /popd
Risultato: consente di estrarre un contesto dallo stack.

Comando del contesto: /pushd
Risultato: consente di inserire il contesto corrente nello stack.

Comando del contesto: /quit
Risultato: consente di uscire dal programma.

Comando del contesto: /set mode [mode =] online | offline
Risultato: consente di impostare la modalità corrente su in linea o non in linea.

Comando del contesto: /show alias | helper | mode
Risultato: se si utilizza /show alias, vengono elencati tutti gli alias definiti. Se si utilizza /show helper, consente di elencare tutti gli helper di livello superiore. Se si utilizza /show mode, consente di visualizzare la modalità corrente.

Comando del contesto: /unalias nome alias
Risultato: consente di eliminare l'alias specificato.

File DLL dell'helper disponibili

Configurazione IP di Routing e Accesso remoto - Ipmontr.dll
Configurazione IPX di Routing e Accesso remoto - Ipxmontr.dll
Interfaccia - Ifmon.dll
RAS - Rasmontr.dll
DHCP - Dhcpmon.dll
WINS - Winsmon.dll

Voci del Registro di sistema associate per i file DLL dell'helper

HKEY_LOCAL_MACHINE/Software/Microsoft/NetSh/
REG_SZ: Ipmontr.dll
REG_SZ: Ipxmontr.dll
REG_SZ: Ifmon.dll
REG_SZ: Rasmontr.dll
REG_SZ: Dhcpmon.dll
REG_SZ: Winsmon.dll


NOTA: se i tentativi di utilizzare Netsh dump -<nome file> per effettuare il dump delle configurazioni in un file non funziona, provare a utilizzare la sintassi: netsh dump >nomefile o percorso\nomefile da una riga di comando.
Nota: questo è un articolo a "PUBBLICAZIONE RAPIDA", creato direttamente all'interno dell'organizzazione di supporto Microsoft. Le informazioni contenute nel presente documento vengono fornite "così come sono" in risposta alle problematiche riscontrate. A causa della rapidità con cui vengono resi disponibili, i materiali possono contenere errori di battitura e sono soggetti a modifica senza preavviso, in qualsiasi momento. Per altre considerazioni, vedere le Condizioni per l'utilizzo (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=151500) .

Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows 2000 Professional Edition
Chiavi: 
kbinfo kbnetwork KB242468
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Condividi
Altre opzioni per il supporto
Forum del supporto di Microsoft Community
Contattaci direttamente
Ricerca di un partner certificato Microsoft
Microsoft Store