DetailPage-MSS-KB

Microsoft Knowledge Base

Identificativo articolo: 246184 - Ultima modifica: venerdì 6 febbraio 2004 - Revisione: 4.0

Sommario

L'aggiunta di una scheda di rete che necessita di un driver OEM a un'immagine RIS (Remote Installation Service) basata su CD coinvolge alcune delle operazioni utilizzate per l'aggiunta di una scheda di rete a una tipica installazione automatica. Tuttavia, poiché il metodo di installazione inizia utilizzando l'ambiente PXE (Pre-Boot Execution Environment) per poi passare al protocollo SMB (Server Message Block), il driver della scheda di rete e il relativo file inf devono essere disponibili durante la fase di installazione in modalità testo. In caso contrario verrà visualizzato il seguente messaggio di errore:
Il server di rete non supporta l'avvio di Windows 2000. Impossibile proseguire con l'installazione. Premere un tasto per uscire.
Quando un client PXE si connette a un server RIS ed è installata la procedura Installazione guidata client, la scheda di rete utilizza l'interfaccia di periferica di rete universale per comunicare con il server RIS. Quando inizia l'installazione e il programma relativo di Windows passa al protocollo SMB, la scheda di rete viene rilevata e il driver appropriato caricato. Pertanto il driver deve essere disponibile.

NOTA: questo articolo è applicabile solo a immagini basate su CD (quelle create mediante l'utilizzo di Risetup.exe). Per ulteriori informazioni sull'aggiunta di schede di rete di terze parti a immagini Riprep, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (il contenuto potrebbe essere in inglese):
254078  (http://support.microsoft.com/kb/254078/IT/ ) Aggiunta di driver Plug and Play OEM ad installazioni Windows

Informazioni

Verificare con il produttore hardware se il driver della scheda di rete fornita dispone di firma digitale. Se i driver del produttore contengono un file cat, è probabile che siano stati firmati correttamente. I driver dotati di firma digitale Microsoft sono stati verificati per funzionare correttamente con Windows. Se il driver non dispone di firma digitale, ma si desidera utilizzarlo comunque, assicurarsi di aggiungere il parametro di installazione automatica riportato di seguito al file sif perché venga utilizzato per l'installazione di questa immagine:
[Unattended]
DriverSigningPolicy = Ignore
NOTA: il nome predefinito del file sif è RemoteInstall\Setup\Lingua\Images\Nome_dir\I386\Templates\Ristndrd.sif

NOTA: se il driver OEM è un aggiornamento di un driver incluso in Windows 2000, se ad esempio ha lo stesso nome, il file dovrà disporre di firma digitale o il programma di installazione utilizzerà il driver già incluso.
  1. Sul server RIS copiare i file inf e sys forniti dall'OEM per la scheda di rete nella cartella RemoteInstall\Setup\Lingua\Images\Nome_dir\i386. Questo consente al programma di installazione di utilizzare il driver durante la fase in modalità di testo.
  2. Allo stesso livello della cartella I386 dell'immagine RIS creare una cartella $oem$ con la seguente struttura:
    \$oem$\$1\Drivers\Nic
  3. Copiare i file dei driver forniti dall'OEM in questa cartella. Prendere nota della cartella in cui il file inf cerca i propri driver. Alcuni produttori inseriscono il file inf in una cartella e copiano i file dei driver da una sottocartella. In tal caso, creare la stessa struttura di cartelle al di sotto di quella creata in questo passaggio.

    NOTA: se l'immagine RIS è stata creata con RIPREP, è necessario effettuare questa procedura sia sull'immagine RIPREP sia sull'immagine RISETUP che corrisponde all'immagine RIPREP.
  4. Apportare le modifiche descritte di seguito al file sif da utilizzare per questa installazione di immagine:
    [Unattended]
    OemPreinstall = yes

    OemPnpDriversPath = Drivers\Nic
  5. Interrompere e riavviare il servizio BINL sul server RIS. Digitare le righe riportate di seguito al prompt dei comandi, premendo INVIO dopo l'immissione di ciascun comando:
    net stop binlsvc
    net start binlsvc
    NOTA: l'arresto e il riavvio del servizio BINL sono necessari in quanto tale servizio deve leggere tutti i file inf relativi alla nuova scheda di interfaccia rete e creare i file pnf nell'immagine. Poiché si tratta di un'operazione che richiede tempo, viene effettuata una sola volta, cioè quando si avvia il servizio BINL.
Quando si utilizza questo metodo, è possibile installare client PXE con schede di rete OEM che utilizzano RIS. Se si dispone di più schede di rete che richiedono driver OEM, utilizzare la procedura appena descritta per ciascuna scheda. I client PXE che includono driver di scheda di rete non vengono interessati da queste modifiche e possono utilizzare questa immagine per l'installazione.

Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows 2000 Professional Edition
  • Microsoft Windows 2000 Datacenter Server
Chiavi: 
kbhowto kbenv kbsetup KB246184
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Condividi
Altre opzioni per il supporto
Forum del supporto di Microsoft Community
Contattaci direttamente
Ricerca di un partner certificato Microsoft
Microsoft Store