DetailPage-MSS-KB

Microsoft Knowledge Base

Identificativo articolo: 250842 - Ultima modifica: venerdì 3 marzo 2006 - Revisione: 4.0

In questa pagina

Sommario

In questo articolo vengono descritte le procedure per la risoluzione dei problemi relativi all'elaborazione dei Criteri di gruppo su un computer client Windows 2000. Questi problemi potrebbero includere impostazioni dei criteri non corrette o incomplete oppure la mancata applicazione dei criteri per il computer o l'utente.

Prima di utilizzare le procedure descritte in questo articolo, è opportuno leggere le informazioni contenute negli articoli della Microsoft Knowledge Base riportati di seguito:
216357  (http://support.microsoft.com/kb/216357/ ) Identificazione delle estensioni di Criteri di gruppo sul lato client
228460  (http://support.microsoft.com/kb/228460/ ) Posizione dei file di modelli amministrativi (ADM) in Windows 2000
216358  (http://support.microsoft.com/kb/216358/ ) Risoluzione dei problemi relativi alla funzionalità di estensione dei Criteri di gruppo sul lato client

Informazioni

  1. Abilitare la registrazione di debug dettagliato sul computer client Windows 2000 seguendo le istruzioni contenute nell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    221833  (http://support.microsoft.com/kb/221833/ ) Attivazione della registrazione di debug dell'ambiente utente nelle versioni complete di Windows
    Viene generato un file di registro (Userenv.log) nella cartella Winnt\Debug\UserMode e solitamente viene fatto riferimento alla causa principale di un errore generale per enumerare l'elenco di oggetti Criteri di gruppo applicabili all'utente. Nel file Userenv.log vengono inoltre registrate informazioni minime sullo stato di ciascuna estensione di Criteri di gruppo che applica il criterio, ovvero la DLL che esegue un tipo particolare di applicazione dei criteri, ad esempio Protezione, Reindirizzamento cartelle e così via. Per le informazioni dettagliate relative a ogni estensione sono tuttavia disponibili altre impostazioni che consentono di abilitare la registrazione specifica di tali componenti (descritti più avanti in questo articolo).
  2. Verificare la connettività e la risoluzione DNS. Se il problema è causato dalla connettività con i controller di dominio, tale problema viene solitamente rilevato dal registro di debug e vengono registrati i percorsi specifici in Active Directory e sulle condivisioni di rete in cui è in corso il tentativo automatico di accesso ai dati.

    Per il test della connettività della rete e per la risoluzione DNS vengono utilizzate le utilità di supporto di Windows 2000, Dcdiag.exe e Netdiag.exe. Dcdiag.exe viene utilizzata per testare i controller di dominio, mentre con Netdiag.exe vengono testati workstation e server. Per eseguire Dcdiag.exe, digitare dcdiag /v al prompt dei comandi su un controller di dominio. Per eseguire Netdiag.exe, digitare netdiag /v al prompt dei comandi su una workstation o un server membro.

    Per ulteriori informazioni su Netdiag.exe, vedere la Guida in linea degli Strumenti di supporto di Windows 2000 o fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    265706  (http://support.microsoft.com/kb/265706/ ) Gli strumenti DCDiag e NetDiag di Windows 2000 semplificano l'aggiunta di domini e la creazione di controller di dominio
  3. Verificare che sia necessario applicare Criteri di gruppo al client. Il tipo di criterio da applicare viene determinato automaticamente, ad esempio un criterio di versione precedente (Ntconfig.pol in Microsoft Windows NT 4.0) o Criteri di gruppo, in base alla posizione del computer e all'account utente.
  4. Utilizzare Gpresult.exe dal Resource Kit di Microsoft Windows 2000. Prestare particolare attenzione all'ordine in cui vengono applicati gli oggetti Criteri di gruppo. Se la stessa impostazione viene specificata in più oggetti Criteri di gruppo, quelli applicati in una fase successiva del processo (più in basso nei file di registro) sono autorevoli e hanno la priorità sulle impostazioni negli oggetti Criteri di gruppo più in alto nell'elenco.
  5. Utilizzare Gpotool.exe per determinare se è presente un'incoerenza tra le versioni di Active Directory e di SYSVOL dello stesso oggetto Criteri di gruppo sui controller di dominio peer. Queste informazioni possono essere utili per determinare se la latenza di replica impedisce al client Windows 2000 di ricevere il criterio corretto. Se si ritiene che questa sia la causa del problema, utilizzare Replmon.exe e Repadmin.exe (entrambe dall'insieme di Strumenti di supporto di Windows 2000) per determinare i partner di replica del controller di dominio utilizzato dal client come origine per i Criteri di gruppo e stabilire se la replica viene effettuata.
  6. Verificare nel file Userenv.log che venga determinato il nome distinto del computer/utente. Se il nome distinto non viene determinato automaticamente, non verrà effettuata correttamente l'analisi di Active Directory per stabilire quali oggetti Criteri di gruppo applicare all'utente o al computer.
  7. Visualizzare il file Userenv.log. Le voci per ogni oggetto Criteri di gruppo valutato sono registrate in questo file. Determinare se alcuni oggetti Criteri di gruppo vengono ignorati perché l'utente non dispone delle autorizzazioni appropriate sul relativo oggetto Criteri di gruppo (l'utente deve disporre delle autorizzazioni di lettura e applicazione dei Criteri di gruppo).
  8. Determinare se è attiva la modalità di elaborazione loopback. In tal caso i componenti degli oggetti Criteri di gruppo applicabili al computer vengono applicati all'utente. Per determinare tale evenienza, cercare nel file Userenv.log una riga analoga all'esempio seguente:
    USERENV(e8.128) 15:46:17:234 ProcessGPOs: Calling GetGPOInfo for normal policy mode
    						
    NOTA: in questo esempio vengono applicate le regole di elaborazione dei criteri normali.
  9. Se sul computer client sono in esecuzione i Servizi terminal, alcuni tipi di criteri (in particolare la distribuzione di applicazioni) disabilitano l'assegnazione di applicazioni.
  10. Se il criterio di distribuzione delle applicazioni non funziona, effettuare le seguenti operazioni:

    1. Abilitare la registrazione di Windows Installer utilizzando le istruzioni contenute nell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
      223300  (http://support.microsoft.com/kb/223300/ ) Attivazione della registrazione di Windows Installer
    2. Abilitare l'elaborazione dei criteri di gestione delle applicazioni utilizzando le istruzioni contenute nell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
      246509  (http://support.microsoft.com/kb/246509/ ) Risoluzione dei problemi relativi alla distribuzione dei programmi mediante la registrazione dettagliata
    È possibile che in questi registri siano riportati client che non sono in grado di individuare il percorso di installazione specificato per il programma che si desidera installare.
  11. Non tutti i tipi di criteri vengono applicati durante un aggiornamento in background dei Criteri di gruppo. Per forzare la riapplicazione di tutti i tipi di criteri, è necessario riavviare il computer oppure l'utente deve disconnettersi e quindi accedere di nuovo al sistema a seconda che vengano applicati rispettivamente criteri del computer o criteri utente.

Se è necessario contattare il Servizio Supporto Tecnico Clienti Microsoft

Quando si contatta il Servizio Supporto Tecnico Clienti Microsoft è importante fornire le seguenti informazioni:
  • Il file Userenv.log dalla cartella Winnt\Debug\UserMode.
  • L'output di "gpresult.exe /s" reindirizzato in un file di testo (eseguito sul computer client Windows 2000).
  • L'output di "gpotool.exe /verbose" reindirizzato in un file di testo (eseguito sul controller di dominio Windows 2000).
  • L'output di "netdiag.exe /v /l" che genera un file denominato Netdiag.log (eseguito sul computer client Windows 2000).
Se si conosce il tipo di criterio o lo specifico oggetto Criteri di gruppo che non viene applicato, sono inoltre utili le seguenti informazioni aggiuntive, a seconda del tipo di criterio:

Se i criteri di protezione non funzionano

Determinare il GUID dell'oggetto Criteri di gruppo non funzionante utilizzando la procedura descritta nell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
216359  (http://support.microsoft.com/kb/216359/ ) Identificazione degli oggetti Criteri di gruppo in Active Directory e SYSVOL
Tenere presente che la maggior parte delle impostazioni di protezione non è cumulativa e che sono valide le impostazioni con la priorità più alta. Individuare il file Gpttmpl.inf disponibile nella cartella SYSVOL corrispondente in Machine\Microsoft\Windows NT\SecEdit. Questo è il file a cui Criteri di gruppo applica le impostazioni di protezione per un determinato oggetto Criteri di gruppo.

Se i criteri del Registro di sistema/software non funzionano

  1. Determinare il GUID dell'oggetto Criteri di gruppo che non funziona utilizzando la procedura descritta nell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    216359  (http://support.microsoft.com/kb/216359/ ) Identificazione degli oggetti Criteri di gruppo in Active Directory e SYSVOL
  2. Individuare il file Registry.pol nella cartella Machine o User nella corrispondente cartella dell'oggetto Criteri di gruppo in SYSVOL.

Se i criteri di gestione delle applicazioni non funzionano

  1. Abilitare la registrazione di Windows Installer utilizzando le istruzioni contenute nell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    223300  (http://support.microsoft.com/kb/223300/ ) Attivazione della registrazione di Windows Installer
  2. Abilitare l'elaborazione dei criteri di gestione delle applicazioni utilizzando le istruzioni contenute nell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    246509  (http://support.microsoft.com/kb/246509/ ) Risoluzione dei problemi relativi alla distribuzione dei programmi mediante la registrazione dettagliata
    NOTA: esaminare innanzitutto i file di registro del modulo dei criteri di gestione delle applicazioni per stabilire se i programmi che si desidera installare vengono determinati e passati a Windows Installer. Nei file di registro di Windows Installer è contenuta una cronologia delle procedure eseguite durante l'installazione del programma.

Se i criteri degli script di accesso/disconnessione/avvio/arresto non funzionano

In base all'output di Gpresult determinare per quali oggetti Criteri di gruppo era stata configurata l'esecuzione di script e determinare il GUID di ogni oggetto Criteri di gruppo utilizzando la procedura contenuta nell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
216359  (http://support.microsoft.com/kb/216359/ ) Identificazione degli oggetti Criteri di gruppo in Active Directory e SYSVOL
Individuare la cartella Scripts per ogni oggetto Criteri di gruppo in SYSVOL e verificare che gli script configurati per l'esecuzione siano stati replicati al controller di dominio utilizzato come origine del criterio.

Se i criteri di reindirizzamento della cartella non funzionano

In base all'output di Gpresult determinare per quali oggetti Criteri di gruppo sono stati eventualmente impostati i criteri di reindirizzamento della cartella. Se è configurato un criterio che dovrebbe influire sull'utente, ma le cartelle non vengono reindirizzate, è possibile che un oggetto Criteri di gruppo non sia stato applicato per mancanza delle autorizzazioni corrette su tale oggetto da parte dell'utente.

Se l'oggetto Criteri di gruppo è disabilitato o è stato eliminato, ma il reindirizzamento della cartella è ancora valido dopo l'aggiornamento di un criterio, effettuare le seguenti operazioni se l'oggetto Criteri di gruppo è ancora disponibile:
  1. Aprire l'oggetto Criteri di gruppo.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella reindirizzata, quindi scegliere Proprietà.
  3. Nella scheda Impostazioni verificare se l'opzione relativa al ripristino dell'impostazione precedente della cartella reindirizzata è selezionata o meno.

Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows 2000 Professional Edition
  • Microsoft Windows 2000 Datacenter Server
Chiavi: 
kbenv kbinfo KB250842
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Condividi
Altre opzioni per il supporto
Forum del supporto di Microsoft Community
Contattaci direttamente
Ricerca di un partner certificato Microsoft
Microsoft Store