DetailPage-MSS-KB

Microsoft Knowledge Base

Identificativo articolo: 286350 - Ultima modifica: martedì 30 agosto 2011 - Revisione: 1.0

 

In questa pagina

Sommario

ADPlus (ADPlus) è uno strumento da Microsoft Product Support Services (PSS) può risolvere qualsiasi processo o le applicazioni che non risponde (si blocca) e si verificherà. Spesso, è possibile utilizzare ADPlus come strumento per la sostituzione di Microsoft Internet Information Server (IIS) Exception Monitor (6.1/7.1) e utente modalità Process Dump. Si tratta di due strumenti separati che viene utilizzato frequentemente PSS per isolare Qual è la causa non rispondere (bloccarsi) o la chiusura improvvisa di un processo (crash) in un ambiente Microsoft Windows DNA.

Informazioni

Requisiti di sistema

ADPlus presenta i seguenti requisiti minimi:
  • Windows NT 4.0 Service Pack 4 o versioni successive
  • Windows Scripting Host versione 5.6 o successiva
  • Condivisione di almeno 10 megabyte (MB) di spazio libero su disco o rete dove ADPlus inserirà i file di output
  • Microsoft Debugging Tools for Windows installati

Dove è possibile ottenere ADPlus?


ADPlus viene fornito con la versione più recente Microsoft Debugging Tools for Windows. Per ottenere la versione più recente Microsoft Debugging Tools for Windows, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://www.microsoft.com/whdc/devtools/debugging/default.mspx (http://www.microsoft.com/whdc/devtools/debugging/default.mspx)

Gli strumenti di debug sono elencati in due posizioni nella schermata Opzioni di installazione nell'installazione guidata di Windows SDK. Se si desidera installare gli strumenti di debug per Windows sul computer su cui sta lavorando, è necessario selezionare ilStrumenti di debug per WindowsopzioneUtilità comuni. Se si desidera impostare gli strumenti di debug per Windows su un computer diverso, è necessario selezionare ilStrumenti di debugopzione Pacchetti ridistribuibiliPer scaricare tutte le tre versioni di pacchetti di installazione degli strumenti di debug (x86, x64, Itanium).

NotaLa versione più recente di Microsoft Debugging Tools for Windows viene fornita come parte di Windows SDK. Inoltre, il nome del file è stato modificato da ADPlus a ADPlus_Old.vbs. Inoltre, è stato aggiunto ADplus.exe. Di conseguenza, ADplus.exe viene eseguita quando si digita soloADPlus. ADplus.exe non è lo stesso ADPlus_Old.vbs. Solo la versione vbs menzionate nel presente articolo. Quando si desidera eseguire la versione. vbs, è necessario digitareADPlus_old.vbs.


Nuove caratteristiche di ADPlus versione 6.0

Versione 6.0 di ADPlus è stato completamente riscritto. Lo strumento dispone di nuove funzionalità e nuovi switch. È ora possibile configurare lo strumento tramite un file di configurazione esterno. È possibile visualizzare le informazioni aggiornate sulle nuove funzionalità e opzioni del debugger file della Guida (Debugger.chm) che è incluso nel pacchetto Microsoft Windows debugger.

Debugger.chm si trova nella stessa cartella di ADPlus. vbs. Per individuare la documentazione di ADPlus, scegliere il Contenuto scheda e quindi fare clic su attraverso i seguenti elementi:
  • Utilizzando gli strumenti di debug per Windows
  • File di Dump di arresto anomalo del sistema
  • File Dump in modalità utente
  • Creazione di un File di immagine della modalità utente
  • ADPlus
È anche possibile trovare documentazione per ADPlus facendo la Indice Tipo di scheda. ADPlus Nella casella di testo parola chiave.

Che cos'è ADPlus?

ADPlus è basata sulla console script Microsoft Visual Basic. Consente di automatizzare il debugger CDB Microsoft per produrre immagini della memoria e i file che contengono l'output di debug da uno o più processi di log. Ogni volta che viene eseguito ADPlus, (le immagini della memoria e i file di testo che contengono le informazioni di debug) le informazioni di debug sono inserita in una nuova, denominata in modo univoco cartella (ad esempio C:\Temp\Crash_Mode__Date_01-22-2001__Time_09-41-08AM) nel file system locale o in una condivisione di rete remota. Inoltre, ogni file che consente di creare ADPlus ha un nome univoco (ad esempio PID-1708__Inetinfo.exe__Date_01-22-2001__Time_09-41-08AM.log) per evitare di sovrascrivere i file meno recenti con quelle più recenti.

ADPlus funziona con qualsiasi processo in modalità utente o un servizio, ad esempio Internet Information Services (IIS), Microsoft Transaction Server (MTS) o le applicazioni Microsoft COM+.

Di seguito sono riportate alcune delle funzionalità di ADPlus:
  • ADPlus utilizza il debugger Microsoft più recenti per l'affidabilità, velocità e caratteristiche migliorate.
  • ADPlus pratiche di dumping per più processi, non in modo asincrono, in modo che ogni processo viene bloccato e oggetto di dumping nello stesso momento. Questo metodo può fornire una "istantanea" efficacia dell'intera applicazione nel momento in cui è stato eseguito ADPlus. È necessario acquisire tutti i processi che compongono un'applicazione e tutti i processi utilizzati dall'applicazione allo stesso tempo, per acquisire lo stato dell'applicazione nel momento in cui si verifica il problema. Ciò è particolarmente importante per le applicazioni che effettuano chiamate a procedura remota ad altri processi.
  • ADPlus dispone di un'interfaccia della riga di comando. Poiché ADPlus non dispone di un'interfaccia utente grafica, è possibile eseguire in quiet Mode (non visualizzare finestre di dialogo) da una shell di comando remoto (una shell di comando è remota out utilizzando remote. exe). In modalità non interattiva, gli errori visualizzati nella console e vengono scritti nel log eventi. Per ulteriori informazioni sull'esecuzione di ADPlus da una shell dei comandi remota, vedere la sezione "Scenari di utilizzo" di questo articolo.
  • Se si utilizza il -notifica opzione quando si esegue il monitoraggio di ADPlus per gli arresti anomali e viene avviato il servizio Windows Messenger, ADPlus possono avvertire un utente o computer di un arresto anomalo del sistema tramite il servizio Windows Messenger.
  • Quando ADPlus esegue il monitoraggio di un processo in modalità di arresto anomalo del sistema, se si verifica un arresto anomalo, ADPlus invia informazioni importanti relative al tipo di arresto anomalo del sistema nel registro eventi.
  • ADPlus supporta la distribuzione XCOPY. Se si installa il pacchetto di debugger inclusa in ADPlus in un computer di prova, è possibile copiare la cartella in cui sono stati installati i debugger a un altro computer. Inoltre, ADPlus non è necessario registrare i componenti Component Object Model (COM) personalizzati nel sistema. Di conseguenza, è possibile utilizzare ADPlus sui server di produzione che dispone di una configurazione di software bloccato. Per rimuovere ADPlus, eliminare la cartella in cui è stata installata o copiato.

Quando è consigliabile utilizzare ADPlus?

ADPlus mira a fornire che supporto tecnico clienti Microsoft supporta i professionisti con le informazioni di debug devono avere per isolare la causa dei problemi che si verificano in ambienti complessi.

Utilizzare ADPlus per acquisire le informazioni di debug in caso di problemi descritti di seguito:
  • Processi che si bloccano.
  • Processi che utilizzano la CPU al 100% su un computer monoprocessore, al 50% della CPU in un computer con doppio processore, al 25% della CPU in un computer con quattro processori e così via.
  • Processi che un arresto anomalo o dell'arresto inatteso.

Quando è consigliabile non utilizzare ADPlus?

Non utilizzare ADPlus nelle seguenti situazioni:
  • Se è necessario risolvere i problemi relativi a un programma o processo che viene chiuso in modo imprevisto durante l'avvio. È possibile utilizzare ADPlus solo per i processi che vengono avviati correttamente. Per risolvere i processi imprevista durante l'avvio, l'utente modalità Process Dump può essere una soluzione migliore. Per ulteriori informazioni sull'utente modalità Process Dump, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    253066  (http://support.microsoft.com/kb/253066/ ) Disponibilità OEM supporto Tools Phase 3 Service Release 2
    In alternativa, è possibile utilizzare i debugger più recenti per il debug manualmente il processo. Per ulteriori informazioni sui debugger più recenti, visitare il seguente sito Web Microsoft:
    http://www.microsoft.com/whdc/devtools/debugging/default.mspx (http://www.microsoft.com/whdc/devtools/debugging/default.mspx)
  • Se è presente un impatto negativo sulle prestazioni quando si utilizza ADPlus in modalit? crash. In genere, ciò è causato da librerie a collegamento dinamico (DLL) o programmi che throw molte eccezioni EH di Microsoft Visual C++. (Queste eccezioni vengono generate quando si utilizza il C++ throw istruzione o quando si utilizza echoString blocchi). Programmi che scrivono una grande quantità di informazioni sul flusso di output di debug possono inoltre causare la riduzione delle prestazioni. Nella maggior parte dei casi, ADPlus non influenza le prestazioni significativamente superiori quando è in esecuzione in modalità di arresto anomalo del sistema.
  • Se è in esecuzione in un ambiente cluster alcune precauzioni da prendere quando si utilizza ADPlus.Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    841673  (http://support.microsoft.com/kb/841673/ ) Un server in un cluster può eseguire il failover quando si tenta di creare un file di dump dell'archivio informazioni utilizzando ADPlus o Userdump in Exchange 2000 Server o 2003 Exchange Server

Come funziona ADPlus?

ADPlus ha due modalità operative:
  • "Blocco" viene utilizzata per risolvere i blocchi di processo, l'utilizzo della CPU al 100% e altri problemi che non implicano un arresto anomalo del sistema. Quando si utilizza ADPlus in modalità di blocco, è necessario attendere il processo o processi smettere di rispondere prima di eseguire lo script (a differenza della modalità di arresto anomalo del sistema, modalità di blocco non persistente).
  • "Crash" viene utilizzata per risolvere i problemi di arresti anomali del sistema che causa di errori di Dr. Watson o qualsiasi altro tipo di errore che fa sì che un programma o servizio inaspettata. Quando si utilizza ADPlus in modalit? crash, è necessario avviare ADPlus prima di si verifica l'arresto anomalo del sistema. È possibile configurare ADPlus per notificare un amministratore o un computer di un arresto anomalo del sistema tramite il -notifica switch.

Modalità di blocco

In questa modalità, ADPlus produce immediatamente le immagini della memoria completa per tutti i processi che vengono specificati sulla riga di comando, al termine dello script. Ogni file dmp creato viene inserito in una cartella contenente l'indicatore data e ora quando è stato eseguito ADPlus. Ogni nome di file contiene il nome del processo, l'ID di processo e l'indicatore data e ora quando è stato eseguito ADPlus. Mentre la memoria del processo è oggetto di dumping in un file, il processo viene bloccato. Dopo aver creato il file di immagine della memoria, il processo viene ripreso mediante l'utilizzo di un noninvasive connessione/disconnessione con il debugger CDB.

Descrizione dell'utilizzo È possibile utilizzare ADPlus in modalità di blocco anziché Userdump. exe per eseguire il dump della memoria per uno o più processi. Inoltre, si bloccano modalità works all'interno di una sessione di Terminal Server.

Modalit? crash

In questa modalità, ADPlus connette il debugger CDB per tutti i processi che vengono specificati sulla riga di comando. ADPlus configura automaticamente il debugger per il monitoraggio per i seguenti tipi di eccezioni:
  • Handle non valido
  • Istruzione non valida
  • Divisione intera per Zero
  • Floating Point di divisione per Zero
  • Overflow di valori integer
  • Sequenza di blocco non valida
  • Violazione di accesso
  • Overflow dello stack
  • Eccezione EH di C++
  • Eccezione sconosciuta
È possibile utilizzare ADPlus in modalit? crash invece dell'IIS Exception Monitor o Userdump. exe durante la risoluzione di questi tipi di eccezioni. Poiché viene utilizzato modalità di arresto anomalo del sistema un "invasivo" Allega tramite il debugger CDB, non funziona all'interno di una sessione di Microsoft Windows NT 4.0 o Windows 2000 Terminal Server. Modalità works all'interno di una sessione di Terminal Server su questi sistemi operativi si bloccano solo perché richiedono l'utilizzo di un attacco noninvasive. Per ulteriori informazioni su come modo invasivo e noninvasive allegare a un processo con i debugger più recenti, vedere la "Using Debugging Tools for Windows: connessione a un processo in esecuzione (modalità utente)" sezione nella Guida di debugger.

Nota Modalità di arresto anomalo del sistema è supportato in una sessione di Terminal Server su sistemi operativi Windows XP e Microsoft Windows Server 2003.

Durante l'esecuzione di ADPlus in modalit? crash, un debugger rimane connesso per ogni processo che viene specificato sulla riga di comando per l'intera durata del processo fino a quando non viene intercettato un errore irreversibile e il processo si chiude improvvisamente o fino a quando l'utente preme la combinazione di tasti CTRL + C per scollegare il debugger dal processo. Per disconnettere manualmente il debugger dal processo, è necessario ingrandire la finestra del debugger e quindi premere CTRL + C per passare al debugger.

Quando si preme CTRL + C, ADPlus l'intercettazione di questo comando, viene avviato elencare gli stack per tutti i thread in un file di registro e produce quindi un record di immagine della memoria minima del processo prima che esso si disconnette dal debugger. Poiché modalit? crash effettua un attacco invasiva, il processo viene interrotto quando il debugger è disconnesso. È necessario riavviare il processo. Se si tratta di un processo MTS o COM+, il processo viene riavviato automaticamente la volta successiva che viene effettuata una chiamata a un componente di tale pacchetto.

Eccezioni first-chance

Ogni tipo di eccezione (ad esempio una violazione di accesso o un overflow dello stack) può essere generato da un debugger come un prima opportunità eccezione o un diretta eccezione. Per definizione, un'eccezione first-chance è non irreversibile, a meno che non venga gestito correttamente utilizzando un gestore degli errori. Se si verifica questo problema, l'eccezione viene generata nuovamente come una seconda eccezione diretta (solo un debugger può gestire questi). Se nessun debugger gestisce una seconda eccezione possibilità, si chiude l'applicazione.

Per ulteriori informazioni sulla prima e seconda testa di eccezioni SEH di Windows NT (gestione delle eccezioni strutturata), fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
105675  (http://support.microsoft.com/kb/105675/ ) Gestione delle eccezioni prima e la seconda possibilità
Per impostazione predefinita, quando ADPlus rileva un'eccezione first chance (non irreversibile) per tutti i tipi di eccezioni ad eccezione di sconosciuto e le eccezioni EH, occorrono le seguenti operazioni:
  1. Sospende il processo per registrare la data e l'ora in cui si è verificata l'eccezione nel file di registro per il processo che si desidera monitorare.
  2. Registra lo stack del thread ID e la chiamata per il thread che ha generato l'eccezione nel file di registro per il processo che si desidera monitorare.
  3. Produce una (record di dettagli memoria mini denominato in modo univoco/m -u .dump) del processo nel momento in cui si è verificata l'eccezione, e quindi riprende il processo.
Nota Per impostazione predefinita, ADPlus non produce un record di dettagli memoria mini univoco per la prima opportunità EH ed eccezioni sconosciute perché tali eccezioni si verificano con maggiore frequenza. In genere, queste eccezioni vengono gestite da codice in una DLL o il processo di gestione degli errori. Poiché si tratta di eccezioni gestite, non diventino eccezioni second-chance (non gestito) e non terminano il processo.

Tuttavia, è possibile configurare ADPlus per produrre le immagini della memoria mini univoco per la prima opportunità EH ed eccezioni sconosciute. A tale scopo, è necessario utilizzare un file di configurazione per la personalizzazione di ADPlus.

Eccezioni Second-chance

Quando ADPlus rileva un secondo possibilità () irreversibile per tutte le tipi di eccezioni (compresi EH ed eccezioni sconosciute), occorrono le seguenti operazioni:
  1. Sospende il processo per registrare la data e l'ora in cui si è verificata l'eccezione nel file di registro per il processo che si desidera monitorare.
  2. Registra lo stack del thread ID e la chiamata per il thread che ha generato l'eccezione nel file di registro per il processo che si desidera monitorare.
  3. Produce un dump completo della memoria del processo nel momento in cui si è verificato l'errore irreversibile, e quindi esce dal debugger. Quest'azione distrugge il processo.
Nota Per professionisti del supporto tecnico di supporto tecnico clienti Microsoft analizzare le immagini della memoria, potrebbero dover ottenere copie di tutti i componenti personalizzati o dll e i file di simboli corrispondenti.Per ulteriori informazioni su come creare i file di simboli per le DLL, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
121366  (http://support.microsoft.com/kb/121366/ ) File PDB e DBG - che cosa sono e come funzionano
291585  (http://support.microsoft.com/kb/291585/ ) Creazione di simboli di debug per un'applicazione Visual C++
Per ulteriori informazioni su come ottenere i simboli per i prodotti Microsoft (necessari per l'analisi delle immagini della memoria con i debugger), visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://www.microsoft.com/whdc/devtools/debugging/symbolpkg.mspx (http://www.microsoft.com/whdc/DevTools/Debugging/symbolpkg.mspx)

Opzioni della riga di comando ADPlus

Per utilizzare ADPlus, è necessario specificare una serie di opzioni della riga di comando o argomenti dello script. Come minimo, ADPlus richiede due parametri: uno che specifica la modalità di funzionamento e l'altra specifica per interagire con un processo di destinazione.

Di seguito sono le opzioni utilizzate più di frequente. È inoltre possibile visualizzare l'elenco completo dei parametri mediante l'esecuzione ADPlus –help, oppure visualizzando i debugger help file (Debugger.chm).
  • -blocco
    Questa opzione consente di configurare ADPlus per l'esecuzione in modalità di blocco. È necessario utilizzare questa opzione è attivata con il -iis, -pn, o -p switch. Non è possibile utilizzare -blocco con la -arresto anomalo del sistema switch.

    Nota Durante l'esecuzione di ADPlus in modalità di blocco, è necessario avviare ADPlus Dopo aver il processo non risponde o che utilizza un'alta percentuale di CPU.
  • -arresto anomalo del sistema
    Questa opzione consente di configurare ADPlus per l'esecuzione in modalità di arresto anomalo del sistema. È necessario utilizzare questa opzione è attivata con il -iis, -pn, o -p switch. Non è possibile utilizzare -arresto anomalo del sistema con la -blocco switch.

    Nota Durante l'esecuzione di ADPlus in modalit? crash, è necessario avviare ADPlus prima di il processo si chiude unexpectedlys o diventa instabile.
  • -pn nome del processo
    Il -pn opzione viene utilizzata per specificare un nome di processo da ADPlus da analizzare. Per specificare più di un processo, utilizzare più -pn nome del processo switch. Ad esempio:
    NP - process1.exe - pn process2.exe
  • -p ID di processo
    Il -p opzione viene utilizzata per specificare l'ID processo (PID) di un processo da ADPlus per analizzare. Per specificare più di un processo, utilizzare più -p PID switch. Ad esempio:
    -p 1896 - p 1702
  • -scdurante la generazione di comandi
    A differenza di -pn e -p gli switch, specificare i processi che sono già in esecuzione per connettere il debugger, il -sc opzione definisce i parametri per essere avviato (o figli) e l'applicazione nel debugger. Ad esempio:
    "c:\windows\system32\notepad.exe -sc
  • -iis
    Il -iis opzione viene utilizzata per eseguire il debug di computer server che eseguono Internet Information Server (IIS) 4.0 o versioni successive. Quando si utilizza ADPlus con la -iis switch, ADPlus consente di monitorare tutte le applicazioni out-of-process (Mtx.exe/Dllhost.exe) e IIS in-process (Inetinfo. exe). È possibile utilizzare il -iis in combinazione con l'opzione -pn passare o il -p switch o è possibile utilizzarlo da solo per l'analisi di IIS e MTS in esecuzione tutti / modalità o si blocchi modalit? crash delle applicazioni COM+ in entrambi.

    Se si sta tentando di analizzare un server che esegue IIS 3.0 o versioni precedenti, utilizzare il -pn passare e specificare il monitoraggio del processo Inetinfo. exe.
  • -notifica nome del computer oppure nome utente
    Questa opzione è valida solo durante l'esecuzione di ADPlus in modalit? crash. Questo parametro consente di ADPlus per avvisare il nome utente specificato o il nome del computer di un arresto anomalo del sistema. Quando il debugger si disconnette dal processo a causa di una seconda eccezione diretta o quando un utente preme CTRL + C per interrompere il debug, viene inviata una notifica all'utente remoto o al computer tramite il servizio messenger locale. Questa notifica ha luogo solo se il servizio messenger locale è stato avviato nel computer in cui è in corso il debug.
  • non interattiva
    Questo parametro consente di ADPlus per eliminare tutte le finestre di dialogo modali. Questa opzione è utile se si sta eseguendo ADPlus da una shell dei comandi remoti in cui le finestre di dialogo a scelta obbligatoria possono causare ADPlus indefinito, un utente può fare clic su OK. Per ottenere risultati ottimali, assicurarsi che questo è il primo parametro viene passato da ADPlus. vbs.
  • -o directory di output
    Questo parametro consente di ADPlus dove inserire i file di output di debug. Se si utilizzano nomi di file lunghi, è necessario racchiudere tra virgolette doppie. Inoltre, è possibile utilizzare un percorso UNC (\ \Server\condivisione). Se si utilizza un percorso UNC, ADPlus crea una nuova cartella immediatamente di sotto del percorso UNC specificato. La cartella è denominata per il server in cui è in esecuzione ADPlus (ad esempio, \ \Server\condivisione\Web1 o \ \Server\condivisione\Web2). Questa opzione è utile se ADPlus è in esecuzione su più computer in una web farm che sono tutti inserendo il loro output sulla stessa condivisione di rete.

Eseguire ADPlus per la prima volta

Per impostazione predefinita, i debugger installato nella cartella C:\Program c:\Programmi\Debugging Tools for Windows. Per cambiare la cartella di installazione, eseguire un'installazione personalizzata quando si installano i debugger e specificare una cartella diversa. In alternativa, se è stata eseguita un'installazione tipica, copiare il contenuto della cartella di programma c:\Programmi\Debugging Tools for Windows in una cartella diversa.

Per eseguire ADPlus, aprire una shell dei comandi, passare alla cartella in cui siano stati installati o copiati i debugger e quindi digitare ADPlus. vbs.

Potrebbe essere richiesto di modificare l'interprete di script predefinito da Wscript a Cscript. exe. Si consiglia che consentano di ADPlus configurare CSCript come l'interprete di script predefinito.

Sintassi

ADPlus utilizza la seguente sintassi: ADPlus. vbs modalità di funzionamento processi per il monitoraggio dei parametri facoltatividove modalità di funzionamento è -blocco, o -arresto anomalo del sistema
dove monitoraggio dei processi è -iis, -pn processo. exe, o -p PID
dove Parametri facoltativi è -notifica, -o, o non interattiva.

Preparare il server per il debug in modalità arresto anomalo del sistema

Prima di eseguire ADPlus in modalit? crash, è necessario preparare il server per ottenere la maggior parte delle informazioni dalla sessione di debug in modalità arresto anomalo del sistema ADPlus.

Passaggi per preparare un server basato su Windows 2000 per eseguire il debug in modalità di arresto anomalo del sistema

  1. Installare i simboli di Windows 2000 SP1 o SP2 nella cartella C:\WINNT\Symbols sul server. È possibile scaricare i simboli i seguenti siti Web Microsoft:
    Windows 2000 SP1
    http://download.microsoft.com/download/win2000platform/SP/SP1/NT5/EN-US/SP1SYM.exe (http://download.microsoft.com/download/win2000platform/SP/SP1/NT5/EN-US/SP1SYM.exe)

    Windows 2000 SP2
    http://download.microsoft.com/download/win2000platform/SP/SP2/NT5/EN-US/SP2SYM.exe (http://download.microsoft.com/download/win2000platform/SP/SP2/NT5/EN-US/SP2SYM.exe)

    Dopo aver scaricato Sp1sym.exe o sp2sym. exe, eseguire il file dalla cartella designata.
  2. Quando viene richiesto, estrarre i file in una nuova cartella temporanea, ad esempio C:\Sp1sym o C:\Sp2sym, o in un'unità o cartella che dispone di sufficiente spazio su disco.
  3. Eseguire C:\Sp1sym\Support\Debug\Symbols\i386\Symbols_spexe o C:\Sp2sym\Support\Debug\Symbols\i386\Symbols_spexe (dove C:\Sp1sym o C:\Sp2sym è la cartella in cui sono stati estratti i file nel passaggio precedente).
  4. Quando è visualizzato il contratto di licenza, fare clic su .
  5. Quando viene chiesto di una cartella in cui è possibile estrarre i file, fare clic su C:\WINNT\Symbols, quindi fare clic su OK. Verrà visualizzata una nuova cartella di C:\WINNT\Symbols. Questa cartella contiene sottocartelle diversi con nomi quali DLL ed EXE.
  6. Copiare i simboli per le DLL personalizzate e qualsiasi post SP1 o SP2 hotfix nella cartella C:\WINNT\Symbols\Dll.
  7. Copiare i simboli per i file con estensione exe personalizzato nella cartella C:\WINNT\Symbols\Exe. Inoltre, è necessario ottenere tutti i file PDB o DBG da sviluppatori e quindi inserire questi file nella cartella C:\WINNT\Symbols\Dll.
  8. Sovrascrive i file DBG o PDB già presenti nella cartella C:\WINNT\Symbols\Dll con le versioni dalle correzioni.

    Nota È possibile utilizzare la versione più recente di Winzip per aprire pacchetti di hotfix. È possibile estrarre i simboli dalla sottocartella \Debug. La sottocartella \Debug è contenuta in ogni self-installer hotfix.
  9. Creare un ambiente _ NT_SYMBOL_PATH e quindi impostare uguale a C:\WINNT\Symbols. Questa variabile può essere una variabile di sistema o una variabile di ambiente utente.

Passaggi per preparare un server basato su Windows NT 4.0 per il debug in modalità di arresto anomalo del sistema

  1. Si supponga che sia in esecuzione Windows NT 4.0 Service Pack 6a. Installare i simboli Windows NT 4.0 SP6a nella cartella C:\WINNT\Symbols sul server.
    Per ulteriori informazioni sulla Windows NT 4.0 Service Pack 6/6a, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    241211  (http://support.microsoft.com/kb/241211/ ) Elenco dei bug corretti in Windows NT 4.0 Service Pack 6/6a (parte 1)
    Dopo aver scaricato Sp6symi.exe, eseguirlo dalla cartella designata.
  2. Quando viene richiesto, estrarre i file nella cartella C:\WINNT (o di sostituzione nella cartella \WINNT appropriata se i simboli non sono stati installati a C:\WINNT). Si noti che viene visualizzata una nuova cartella di C:\WINNT\Symbols che contiene varie sottocartelle denominate DLL, EXE e così via.
  3. Copiare le sottocartelle dalla cartella C:\WINNT\Symbols\IIS4 C:\WINNT\Symbols. Quando viene chiesto di sovrascrivere tutti i file, fare clic su .
  4. Copiare i simboli per la tua personalizzata dll ed eventuali post SP6a gli aggiornamenti rapidi nella cartella C:\WINNT\Symbols\Dll.
  5. Copiare i simboli per i file con estensione exe personalizzato nella cartella C:\WINNT\Symbols\Exe. Inoltre, è necessario ottenere tutti i file PDB o DBG da sviluppatori e quindi inserire questi file nella cartella C:\WINNT\Symbols\Dll.
  6. Sovrascrive i file DBG o PDB già presenti nella cartella C:\WINNT\Symbols\Dll con le versioni dalle correzioni.

    Nota È possibile utilizzare la versione più recente di Winzip per aprire pacchetti di hotfix. È possibile estrarre i simboli dalla sottocartella \Debug. Questa sottocartella è incluso in ogni self-installer hotfix.
  7. Creare un ambiente _ NT_SYMBOL_PATH e quindi impostare uguale a C:\WINNT\Symbols. Questa variabile può essere una variabile di sistema o una variabile di ambiente utente.
Anche se non è necessario scaricare e installare i simboli sui server che sta eseguendo il debug, è consigliabile. Quando si scarica e installa i simboli nel server, l'output che acquisiscono i file di log è molto più utile al servizio supporto tecnico clienti Microsoft.

Per ulteriori informazioni su come ottenere i simboli di Debug Microsoft, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
268343  (http://support.microsoft.com/kb/268343/ ) Umdhtools.exe: Come utilizzare UMDH per individuare perdite di memoria
Dopo aver configurato i server, è possibile eseguire ADPlus in modalit? crash. Questa modalità è descritta nella sezione "Scenari di utilizzo tipico ADPlus".


Scenari di utilizzo tipici di ADPlus

In questa sezione vengono descritti alcuni scenari tipici in cui potrebbe essere necessario eseguire ADPlus.

Processo si blocca o richiede l'utilizzo della CPU al 100 %

In questo scenario, un processo in modo casuale potrebbe utilizzare il 100 percento della CPU per periodi prolungati o a tempo indeterminato. Eseguire ADPlus in hang per ottenere un'immagine della memoria del processo o processi che stanno consumando CPU Dopo aver il problema si verifica. Ad esempio, utilizzare uno dei seguenti sintassi di comando:
ADPlus-blocco -p 1896
Questo comando viene eseguito ADPlus in modalità di blocco e produce un file di immagine della memoria completa di un processo che ha il 1896 PID.

ADPlus-blocco - pn MyApp. exe
Questo comando viene eseguito ADPlus in modalità di blocco e produce file di immagine della memoria completa di tutti i processi sono denominati MyApp. exe.

ADPlus-blocco - iis - pn MyApp. exe -o c:\temp
Questo comando viene eseguito ADPlus in modalità di blocco e produce file di immagine della memoria completa di IIS, tutte le istanze di mtx. exe o Dllhost. exe, e tutti i processi che vengono denominati MyApp. exe. I file di immagine della memoria viene quindi inserito nella cartella C:\Temp.
Quando viene eseguito ADPlus in modalità di blocco durante la condizione della CPU al 100%, lo strumento produce file di dump di memoria del processo o processi che specificano la riga di comando.

Nota In alcuni casi rari, il debugger potrebbe non essere in grado di connettersi al processo dopo la condizione della CPU al 100% oppure si è verificato si blocchi. Se si esegue ADPlus in modalità di blocco dopo che si è verificato il problema, lo strumento può non produrre file di immagine della memoria. In questi casi, potrebbe essere preferibile associare il debugger prima di si è verificato il problema. A tale scopo, utilizzare uno dei seguenti sintassi di comando per eseguire ADPlus in modalit? crash:
ADPlus-crash -p 1896
Questo comando viene eseguito ADPlus in modalit? crash per un processo che ha il 1896 PID. ADPlus in attesa di un'eccezione si verifichi o per un utente di premere CTRL + C nella finestra del debugger ridotta a icona, per generare un file di immagine della memoria e disconnessione del debugger.

ADPlus-crash MyApp. exe - pn
Questo comando viene eseguito ADPlus in modalit? crash per il processo denominato MyApp. exe. ADPlus in attesa di un'eccezione si verifichi o per un utente di premere CTRL + C nella finestra del debugger ridotta a icona, per generare un file di immagine della memoria e disconnessione del debugger.

ADPlus-crash - iis - pn MyApp. exe -o c:\temp
Questo comando viene eseguito ADPlus in modalit? crash per tutte le istanze di processi denominati MyApp. exe e Inetinfo. exe e per tutte le istanze di mtx. exe o Dllhost. exe. ADPlus in attesa di un'eccezione si verifichi o per un utente di premere CTRL + C in uno o più finestre del debugger ridotta a icona, per generare il file immagine della memoria (o file) e disconnessione del debugger (o debugger). ADPlus inserisce i file di immagine della memoria e i file di log nella cartella C:\Temp.
Quindi, Dopo aver il processo si blocca o viene utilizzato al 100% l'utilizzo della CPU, l'utente può premere CTRL + C nella finestra del debugger ridotto a icona (o windows) generato da ADPlus in modo che il debugger è in grado di generare un file di immagine della memoria del processo (o processi).

Nota Per impostazione predefinita, ADPlus produce solo i record di dettagli memoria mini quando l'utente preme CTRL + C. Questa impostazione consente di risparmiare spazio su disco. In questo caso, può essere utile configurare ADPlus per generare un file di immagine della memoria completa quando l'utente preme CTRL + C. A tale scopo, utilizzare il –CTCF switch. Inoltre, è spesso utile per l'acquisizione di un file di registro delle prestazioni o un file di registro del monitor di sistema per il periodo di tempo fino a e includendo la condizione di utilizzo della CPU al 100%. Come minimo, questo file di registro dovrà acquisire i seguenti oggetti da 1 a intervalli di 5 secondi:
  • Memoria
  • Processo
  • Processore
  • Sistema
  • Thread

Chiusura improvvisa di processo

In questo scenario, un processo potrebbe chiudere (o in modo casuale crash) in modo imprevisto. Eseguire ADPlus in modalit? crash per ottenere un file di immagine della memoria del processo o processi terminati prima di il problema si verifica. Ad esempio, utilizzare uno dei seguenti sintassi di comando:
ADPlus-crash - iis
Questo comando viene eseguito ADPlus in modalit? crash e provoca la connessione del debugger CDB per Inetinfo. exe e per tutti i processi mtx. exe o Dllhost. exe in esecuzione sul computer. ADPlus resterà in attesa di eventuali prima opportunità ed eccezioni second-chance si verifichi. Per impostazione predefinita, ADPlus inserisce tutti i file in una sottocartella della cartella di installazione in quanto il -o switch è stato omesso.

ADPlus-quiet - crash - iis-notifica computer remoto -o c:\temp
Questo comando viene eseguito ADPlus modalità non interattiva (finestre di dialogo non registra l'output nel registro eventi) in crash modalità e cause per connettere il debugger CDB per Inetinfo. exe e mtx. exe o Dllhost. exe tutti i processi che sono in esecuzione sul computer. Poiché il -notifica switch viene utilizzato, il debugger di informare tutti gli utenti connessi al computer denominato computer remoto ogni volta che un arresto anomalo o quando il processo viene monitorato viene chiuso. Poiché il -o switch viene utilizzata, ADPlus tutto l'output viene inserito nella cartella C:\Temp. Se la cartella non esiste, ADPlus lo crea.

ADPlus-crash -o - iis \ \Server\condivisione
Questo comando è quello del comando precedente con la differenza che registra tutto l'output a un server di rete. ADPlus consente di creare una nuova sottocartella in \ \Server\condivisionee il nome della sottocartella per il computer locale. Se si utilizza ADPlus in una web farm, di conseguenza, si connette la propria cartella univoca in ogni server della farm in cui è in esecuzione di ADPlus \ \Server\condivisione. (Non si dispone creare le cartelle univoche per ogni server. ADPlus esegue questa operazione automaticamente.)
Nota Se si utilizza ADPlus in modalit? crash dalla console locale (anziché da una shell dei comandi remota come descritto nella sezione successiva), è necessario rimanere connessi alla console per la durata della sessione di debug.

Ad esempio, si supponga che si avvia ADPlus in modalit? crash e si utilizza il -iis per sottoporre a monitoraggio IIS. Quando ci si disconnette da console, chiudere le copie del CDB che eseguono la console (e tutte le altre applicazioni in esecuzione). Di conseguenza, si interrompe il debug e il processo che si desidera monitorare è terminata.

Per evitare questo problema, è possibile bloccare la sessione della console (premere la combinazione di tasti CTRL + ALT + CANC, quindi fare clic su Bloccare il Computer) o eseguire ADPlus da una shell di comando remoto è stato pianificato per l'esecuzione in modalità non interattiva (vale a dire che non richiedono un accesso interattivo).

Per ulteriori informazioni su come pianificare una shell dei comandi remota per l'esecuzione in modalità non interattiva, vedere la sezione "Tipico ADPlus utilizzo scenari: esecuzione in Crash modalità remota".

Chiusura improvvisa di MTS o COM+ application server

Componenti Component Object Model (COM) personalizzati che vengono eseguiti in un'applicazione server MTS o COM+ effettivamente eseguita in un processo sostitutivo (mtx. exe o Dllhost. exe). I processi di surrogati hanno proprietà e le impostazioni che è possibile configurare mediante MTS Explorer (per Windows NT 4.0) o mediante lo snap-in Microsoft Management Console (MMC) di Servizi componenti (per Windows 2000, Windows XP e Windows Server 2003).

Per impostazione predefinita, le applicazioni server MTS o COM+ sono configurate per chiudere dopo tre minuti di inattività. Per assicurarsi che questi processi restano in esecuzione mentre è connesso il debugger e il monitoraggio delle eccezioni, è necessario configurarli per Lasciare in esecuzione quando inattivo.

Inoltre, MTS e COM+ implementano un failfast. Un failfast è una misura di sicurezza è stato progettato per avere esito negativo, o uscire, MTS / COM+ i processi che generano violazioni di accesso come non gestito.

Per impostazione predefinita, il failfast è abilitata in MTS o COM+ per le applicazioni che generano eccezioni di violazione di accesso non gestita. Di conseguenza, un fallimento MTS / applicazione server COM+ non genera un'eccezione di violazione di accesso-chance seconda (vale a dire, viene chiusa l'applicazione dopo la prima violazione di accesso diretta). Per impostazione predefinita, ADPlus è configurato per produrre un record di dettagli memoria mini quando si verificano eccezioni first-chance.

Per eseguire correttamente il debug MTS / applicazioni server COM+, followthese passaggi:
  1. Configurare la MTS / COM+ applicazione server Lasciare in esecuzione quando inattivo.
  2. Utilizzare il FullOnFirst Passare alla creazione di file dump completo di eccezioni first-chance.
  3. Eseguire ADPlus in modalit? crash e quindi in attesa di errore dell'applicazione.
Nota Poiché MTS e COM+ arrestare un'applicazione server, e failfast policy impedisce che il processo di generazione di un'eccezione diretta seconda, solo essere in grado di ottenere un file di immagine della memoria primo violazione di accesso dirette.

Esecuzione in modalità di arresto anomalo del sistema in modalità remota

Esistono molti casi quando è necessario avviare ADPlus in modalit? crash da un computer client locale per controllare un processo che si chiude improvvisamente in uno o più server remoti in una server farm. In genere, in Windows 2000, tal tramite Servizi Terminal di Windows. Tuttavia, è possibile eseguire il debug di applicazioni in esecuzione in diverse postazioni in Windows NT 4.0 e Windows 2000. Di conseguenza, consente di disattivare ADPlus crash funzionalità della modalità quando rileva che è in esecuzione in una sessione di servizi Terminal. Per risolvere il problema, condividere il server remoto utilizzando l'utilità remote. exe, creare un file batch che avvia una shell dei comandi sul server remoto e quindi pianificare questo file batch da eseguire sul server di destinazione utilizzando il AT comando. (Il AT comando fa sì che la shell dei comandi per l'esecuzione in modalità non interattiva, simile a un servizio.) La shell dei comandi remota è quindi connessa a una workstation locale o a computer client che utilizzano la stessa utilità di remote. exe è stato utilizzato per avviare la shell dei comandi.

Per avviare una shell dei comandi remota su un server utilizzando il AT di comando, attenersi alla seguente procedura:
  • Sul server remoto
    Si supponga che siano installati i debugger per C:\Debuggers. Attenersi alla seguente procedura:
    1. Creare un nuovo file batch denominato nella cartella C:\Debuggers Remoteshell.cmd.
    2. Aggiungere la seguente riga al file batch:
      remoteshell di c:\debuggers\remote.exe /s "cmd. exe"
    3. Dalla console del server o in una sessione di servizi Terminal, aprire una nuova shell dei comandi e digitare il seguente comando:
      IN c:\debuggers\remoteshell.cmd 15: 00
      dove 15: 00 è un minuto più avanti rispetto all'ora corrente. Ad esempio, se l'ora corrente è 14.59, digitare 15: 00.
    4. Attendere che il AT comando da eseguire.
    5. Al prompt dei comandi, digitare AT senza parametri per verificare che l'attività è stato eseguito senza errori.
  • Sul client locale:
    Installare il debugger sul computer client locale o (almeno) copiare l'utilità di remote. exe localmente. (Per impostazione predefinita, l'utilità viene installata con i debugger nella cartella di installazione principale).

    Si supponga che siano installati i debugger e l'utilità remote. exe per C:\Debuggers. Attenersi alla seguente procedura:
    1. Al prompt dei comandi, passare alla cartella C:\Debuggers.
    2. Digitare il comando seguente:
      remote. exe /c server remoto remoteshell
      dove server remoto è il nome del server remoto.
    3. La shell dei comandi locale risulta ora collegata alla shell di comando remoto è in esecuzione sul server e tutti i comandi digitati localmente verranno effettuati sul server remoto (il DIR c:\ comando Elenca il contenuto dell'unità c nel server remoto).
    4. Nella shell dei comandi remoti, è ora possibile eseguire ADPlus in modalit? crash come se venissero eseguite localmente dalla console. Tuttavia, è necessario utilizzare il non interattiva Passare a sopprimere tutte le finestre di dialogo generato da ADPlus per impostazione predefinita. Se non si utilizza il non interattiva switch, la shell dei comandi remota si arresterà dopo avere eseguito ADPlus e non restituirà un prompt dei comandi. Se si verifica questo problema, è necessario chiudere la shell dei comandi remoti (cmd. exe) sul server e quindi avviare una nuova istanza.
    5. Per inviare un'interruzione di debug (CTRL + C) a un processo che il ADPlus debug in modalità remota attraverso la modalità di arresto anomalo del sistema, è necessario utilizzare l'utilità Breakin.exe. Per impostazione predefinita, Breakin.exe viene installato con i debugger nella directory principale della cartella i debugger. Ad esempio, per interrompere il debug di IIS (Inetinfo. exe) è in esecuzione con un ID di processo del 1975, digitare il seguente comando nella shell dei comandi remoti:
      breakin.exe 1975
      In alternativa, è possibile utilizzare il comando Kill. exe, disponibile nella cartella principale i debugger, per uscire da tutti i processi che sono in fase di debug.

Ulteriori informazioni e problemi noti

  • Come è possibile determinare se ADPlus ha acquisito informazioni su un arresto anomalo o se un processo che viene monitorato in modalit? crash ha dato le dimissioni?

    Esistono diversi modi per determinare questo:
    • Utilizzare il -notifica passare e verificare che il servizio messenger viene avviato nel server in cui è in corso il debug e sul computer client che riceverà le notifiche.
    • In un editor di testo, aprire il file di log che viene visualizzata nella cartella di output per ciascun processo e quindi scorrere fino alla fine del file. Individuare il seguente testo:
           0:070> * -------- AutodumpPlus 4.01 finished running at: --------
           0:070> .time
           Debug session time: Mon Aug 06 15:25:15 2001
           System Uptime: 3 days 17:00:34 
           Process Uptime: 1 days 3:10:38 
           0:070> * -------------------------------------------------------
    • Nella cartella di output, individuare eventuali file dmp che contengono la frase "__2nd_chance". Se questa frase è visualizzata nell'etichetta di un record di immagine della memoria, un processo ha dato le dimissioni in modo imprevisto.
    • Nella cartella di output, individuare eventuali file dmp che contengono la frase "__Process_was_shutdown". Se questa frase è visualizzata nell'etichetta di un record di immagine della memoria, un amministratore chiusa il processo o, se si tratta di un MTS / COM+, il processo di chiusura perché ha raggiunto il limite di inattività.
    • Nella cartella di output, individuare eventuali file dmp che contengono la frase "__CTRL-C". Se questa frase è visualizzata nell'etichetta di un record di immagine della memoria, entrambi un debug break eccezione da una DLL che era in esecuzione in un utente o del processo premuto CTRL + C dalla console (o utilizzato Breakin.exe se ADPlus è in esecuzione in modalità remota) per terminare la sessione di debug corrente.
  • È necessario installare i componenti di Windows Scripting Host sul sistema di ADPlus per l'esecuzione. Per scaricare Windows Scripting Host, visitare il seguente sito Web Microsoft:
    http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/ms950396.aspx (http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/ms950396.aspx)
    Nota I componenti di Windows Scripting Host siano già installati se uno o più dei seguenti prodotti Microsoft installati:
    • Microsoft Internet Explorer 5
    • Microsoft Office 2000
    • Microsoft Visual InterDev 6.0
    • Microsoft Visual Studio 6.0
    • Microsoft Windows NT Option Pack
    • Microsoft Windows 2000
    • Microsoft Windows XP
    • Microsoft Windows Server 2003
    • Microsoft Windows Vista
  • Il -iis switch funziona solo se Internet Information Server (IIS) 4.0 o Internet Information Services (IIS) 5.0.x è installato.
  • Quando si esegue ADPlus in modalità non interattiva, lo strumento registra le informazioni nel registro eventi.
  • Se si utilizza il -o switch, il percorso specificato non deve contenere più di una cartella inesistente. Ad esempio:
    1. È possibile specificare c:\temp1\temp2 -o. Non esistono, tuttavia, le cartelle C:\Temp1 e \Temp2.
    2. Viene visualizzato un messaggio di errore da ADPlus per segnalare che non sono presenti le cartelle e ADPlus non verranno create.
    Se si specifica solo c:\temp1 -oADPlus crea la cartella C:\Temp1 se non esiste e quindi tutti i file di output viene inserito in tale cartella. Se si desidera specificare più sottocartelle e si utilizza il -o switch, verificare che tutte le sottocartelle esistano prima di eseguire ADPlus.
  • In COM+, è possibile configurare un pacchetto server per avviare il debugger nel Impostazioni avanzate non è visualizzata nella finestra di dialogo Proprietà Nella finestra di dialogo del pacchetto. Se si attiva il Avvia nel Debugger opzione ADPlus non è possibile connettere il debugger CDB a un processo. Per impostazione predefinita, solo un possibile collegare debugger a un processo alla volta.
  • Quando viene effettuata una chiamata di procedura remota (RPC) da un processo di analisi di ADPlus in modalit? crash a un altro processo che ha dato le dimissioni, intenzionalmente o in modo imprevisto, il file di registro ADPlus creato per il processo che è l'analisi può contenere uno o più delle seguenti eccezioni:
    Eccezione sconosciuta - codice 80010105 (first chance)
    Eccezione sconosciuta - codice 800706be (first chance)
    Eccezione sconosciuta - codice 800706ba (first chance)
    Queste eccezioni sono le più comuni. RPC genera tali eccezioni quando viene effettuata una chiamata da un processo che viene monitorato da un processo inesistente o non riuscito.

    Se il monitoraggio Inetinfo. exe nel Registro di debug di ADPlus per tale processo ADPlus, la seguente eccezione potrebbe inoltre essere visualizzato nel registro:
    Eccezione sconosciuta - codice 800706bf (first chance)
    Questa eccezione viene in genere visualizzato dopo che IIS effettua una chiamata a un sito Web (ad alto isolamento) out-of-process che non è riuscita. Esso può essere seguita da due istanze della seguente eccezione:
    Eccezione sconosciuta - codice 800706ba (first chance)

Riferimenti

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
323478  (http://support.microsoft.com/kb/323478/ ) È possibile eseguire il debug tramite una sessione di Terminal Server

Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Internet Information Services 6.0
  • Microsoft Internet Information Services 5.0
  • Microsoft Internet Information Server 3.0
  • Microsoft Windows 2000 Standard Edition
  • Microsoft Windows XP Service Pack 2
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Windows Vista Enterprise
  • Windows Server 2008 Datacenter
  • Windows Server 2008 Enterprise
  • Windows Server 2008 Standard
Chiavi: 
kbbug kbdebug kbhowto kbmt KB286350 KbMtit
Traduzione automatica articoliTraduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell’utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell’utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 286350  (http://support.microsoft.com/kb/286350/en-us/ )
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Condividi
Altre opzioni per il supporto
Forum del supporto di Microsoft Community
Contattaci direttamente
Ricerca di un partner certificato Microsoft
Microsoft Store