DetailPage-MSS-KB

Microsoft Knowledge Base

Identificativo articolo: 299484 - Ultima modifica: mercoledì 3 dicembre 2003 - Revisione: 3.2

 

In questa pagina

Sintomi

Se si utilizza l'insieme di cataloghi ADOX e il provider OLE DB per Jet per recuperare le colonne di una tabella di Microsoft Access, le colonne vengono ordinate in ordine alfabetico.

Cause

OLE DB provider 4.0 per Jet recupera colonne in ordine alfabetico, anziché in ordine di posizione ordinale di colonna.

Risoluzione

Per risolvere questo problema, utilizzare driver ODBC per Microsoft Access in combinazione con il provider OLE DB per ODBC. Altri provider OLE DB, ad esempio OLE DB provider per SQL Server, non presentano questo problema.

Se è necessario utilizzare il provider OLE DB per Jet, utilizzare il metodo OpenSchema dell'oggetto Connection di ADODB e ordinare il recordset risultante nel campo ORDINAL_POSITION.

Informazioni

Procedura per riprodurre il problema

  1. Creare un nuovo progetto EXE standard in Visual Basic. In base all'impostazione predefinita, viene creato il progetto Form1.
  2. Scegliere riferimenti dal menu progetto e quindi fare clic su Microsoft ActiveX Data Objects 2.1 e Microsoft ADO Ext. 2.1 for DDL and Security .
  3. Aggiungere tre controlli CommandButton al Form1.
  4. Incollare il codice seguente nella sezione dichiarazioni di Form1:
    Option Explicit
    
    Dim cnn As ADODB.Connection
    Dim cat As ADOX.Catalog
    Dim tbl As ADOX.Table
    Dim col As ADOX.Column
    
    
    Private Sub Command1_Click()
       Set cnn = New ADODB.Connection
       With cnn
          .Provider = "Microsoft.Jet.OLEDB.4.0;"
          .Open "Data Source=D:\Nwind.mdb;"
       End With
       Set cat = New ADOX.Catalog
       cat.ActiveConnection = cnn
       Set tbl = cat.Tables("Products")
       Debug.Print "Results using the OLEDB Provider and ADOX"
       For Each col In tbl.Columns
          Debug.Print col.Name
       Next
    End Sub
    
    Private Sub Command2_Click()
       Set cnn = New ADODB.Connection
       With cnn
          .Provider = "MSDASQL.1;"
          .Open "Driver={Microsoft Access Driver (*.mdb)};" & _
           "DBQ=D:\Nwind.mdb;"
       End With
       Set cat = New ADOX.Catalog
       cat.ActiveConnection = cnn
       Set tbl = cat.Tables("Products")
       Debug.Print "Results using the ODBC Driver and ADOX"
       For Each col In tbl.Columns
          Debug.Print col.Name
       Next
    End Sub
    
    
    Private Sub Command3_Click()
       Dim rsSchema As ADODB.Recordset
       Dim fld As ADODB.Field
       Dim rCriteria As Variant
    
       Set cnn = New ADODB.Connection
       With cnn
          .CursorLocation = adUseClient
          .Provider = "Microsoft.Jet.OLEDB.4.0;"
          .Open "Data Source=D:\Nwind.mdb;"
       
       End With
    
       Set rsSchema = cnn.OpenSchema(adSchemaColumns, _
            Array(Empty, Empty, "Products"))
       rsSchema.Sort = "ORDINAL_POSITION"
       Debug.Print "Results using the OpenSchema method"
       While Not rsSchema.EOF
          Debug.Print rsSchema!COLUMN_NAME
          rsSchema.MoveNext
       Wend
    End Sub
    					
  5. Modificare le istruzioni cnn.Open per puntare a un file di database Microsoft Access valido.
  6. Eseguire il progetto e fare clic su Command1 . Si noti che i nomi dei campi sono ordinati in ordine alfabetico quando si utilizza il provider OLE DB.
  7. Fare clic su Command2 . Si noti che i nomi dei campi vengono visualizzate nella relativa posizione ordinale, quando si utilizza driver ODBC.
  8. Fare clic su Command3 . Si noti che i nomi dei campi vengono visualizzate nella relativa posizione ordinale, quando si utilizza il provider OLE DB con il metodo OpenSchema .

Riferimenti

Per ulteriori informazioni, vedere i seguenti articoli MSDN:
Metodo OpenSchema
http://msdn.microsoft.com/en-us/library/ms676705.aspx (http://msdn.microsoft.com/en-us/library/ms676705.aspx)

oggetto Table ADOX
http://msdn.microsoft.com/en-us/library/ms677529.aspx (http://msdn.microsoft.com/en-us/library/ms677529.aspx)

Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Data Access Components 2.0
  • Microsoft Data Access Components 2.1
  • Microsoft Data Access Components 2.1 Service Pack 2
  • Microsoft Data Access Components 2.1 Service Pack 1
  • Microsoft Data Access Components 2.5
  • Microsoft Data Access Components 2.5 Service Pack 1
  • Microsoft Data Access Components 2.6
Chiavi: 
kbmt kbjet kbprb KB299484 KbMtit
Traduzione automatica articoliTraduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell’utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell’utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 299484  (http://support.microsoft.com/kb/299484/en-us/ )
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Condividi
Altre opzioni per il supporto
Forum del supporto di Microsoft Community
Contattaci direttamente
Ricerca di un partner certificato Microsoft
Microsoft Store