DetailPage-MSS-KB

Microsoft Knowledge Base

Identificativo articolo: 306149 - Ultima modifica: lunedì 21 aprile 2008 - Revisione: 6.1

 

Sommario

Quando si sviluppa una libreria di classi, si consiglia di Visual Studio .NET per elencare la raccolta nella scheda .NET nella finestra di dialogo Aggiungi riferimento senza che sia necessario per cercarlo.

Questo problema non viene risolto se si installa l'assembly nella global assembly cache, perché la finestra di dialogo Aggiungi riferimento è basato sul percorso e non enumera i componenti dalla global assembly cache.

Per visualizzare l'assembly nella finestra di dialogo Aggiungi riferimento , è possibile aggiungere una chiave di registro di sistema, ad esempio il seguente, che fa riferimento alla posizione dell'assembly
[HKEY_CURRENT_USER\SOFTWARE\Microsoft\.NETFramework\AssemblyFolders\ MyAssemblies] @ = "C:\\ MyAssemblies"
dove MyAssemblies è il nome della cartella in cui si trovano gli assembly.

Nota : È possibile creare questo nell'hive HKEY_LOCAL_MACHINE del registro. Questo cambierà l'impostazione per tutti gli utenti del computer. Se si crea questa voce del Registro di sistema in HKEY_CURRENT_USER , è possibile che questa voce influirà l'impostazione per solo l'utente corrente.

Riavviare Visual Studio .NET dopo aver aggiunto la chiave.

Informazioni

Si consiglia di non installare gli assembly nella global assembly cache, se non si desidera condividere gli assembly con altre applicazioni in esecuzione. Si noti inoltre che non è possibile fare riferimento direttamente a un assembly dalla cache assembly globale del progetto. Se si desidera utilizzare un assembly dalla global assembly cache, è necessario trascinare gli assembly in una cartella locale e quindi aggiungere un riferimento all'assembly da questa cartella. È possibile che si desidera impostare la proprietà Copia localmente su false per tale assembly, se non si desidera che l'assembly per essere copiati localmente le cartelle di progetto. In fase di esecuzione, l'applicazione utilizzerà gli assembly dalla global assembly cache.

Se si installa .NET Framework 3.0 Service Pack 1 (SP1), viene aggiunta la seguente sottochiave:
HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\.NETFramework\AssemblyFolders\v3.0
Se si installa .NET Framework 3.5, è aggiunta la seguente sottochiave:
HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\.NETFramework\AssemblyFolders\v3.5
Nota Queste sottochiavi del Registro di sistema aggiunto per supportare le nuove funzioni incluse in Visualizzatore oggetti. Per ulteriori informazioni su Visualizzatore oggetti, visitare il seguente sito Web MSDN (informazioni in lingua inglese):
http://msdn.microsoft.com/en-us/library/exy1facf(VS.71).aspx (http://msdn.microsoft.com/en-us/library/exy1facf(VS.71).aspx)

Riferimenti

Per ulteriori informazioni sull'assembly e global assembly cache, visitare il seguente sito Web MSDN:
http://msdn.microsoft.com/en-us/library/yf1d93sz(vs.71).aspx (http://msdn.microsoft.com/en-us/library/yf1d93sz(vs.71).aspx)
Per ulteriori informazioni sulla finestra di dialogo Aggiungi riferimento , il seguente sito Web MSDN:
http://msdn.microsoft.com/en-us/library/ftcwa60a(vs.71).aspx (http://msdn.microsoft.com/en-us/library/ftcwa60a(vs.71).aspx)

Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft .NET Framework 1.0 alle seguenti piattaforme
    • Microsoft Visual Studio .NET 2002 Academic Edition
    • Microsoft Visual Studio .NET 2002 Enterprise Architect
    • Microsoft Visual Studio .NET 2002 Enterprise Developer
    • Microsoft Visual Studio .NET 2002 Professional Edition
  • Microsoft .NET Framework 1.1 alle seguenti piattaforme
    • Microsoft Visual Studio .NET 2003 Academic Edition
    • Microsoft Visual Studio .NET 2003 Enterprise Architect
    • Microsoft Visual Studio .NET 2003 Enterprise Developer
    • Microsoft Visual Studio .NET 2003 Professional Edition
  • Microsoft .NET Framework 2.0 alle seguenti piattaforme
    • Microsoft Visual Studio 2005 Express Edition
    • Microsoft Visual Studio 2005 Professional Edition
    • Microsoft Visual Studio 2005 Standard Edition
  • Microsoft .NET Framework 3.0 alle seguenti piattaforme
    • Microsoft Visual Studio 2008 Academic Edition
    • Microsoft Visual Studio 2008 Professional Edition
    • Microsoft Visual Studio 2008 Standard Edition
  • Microsoft .NET Framework 3.5 alle seguenti piattaforme
    • Microsoft Visual Studio 2008 Academic Edition
    • Microsoft Visual Studio 2008 Professional Edition
    • Microsoft Visual Studio 2008 Standard Edition
Chiavi: 
kbmt kbcmndlg kbdeployment kbhowto kbideproject kbinfo KB306149 KbMtit
Traduzione automatica articoliTraduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell’utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell’utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 306149  (http://support.microsoft.com/kb/306149/en-us/ )
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Condividi
Altre opzioni per il supporto
Forum del supporto di Microsoft Community
Contattaci direttamente
Ricerca di un partner certificato Microsoft
Microsoft Store