DetailPage-MSS-KB

Microsoft Knowledge Base

Identificativo articolo: 307225 - Ultima modifica: giovedì 31 maggio 2007 - Revisione: 2.2

Questo articolo è stato precedentemente pubblicato con il codice di riferimento I307225

In questa pagina

Sommario

In questo articolo vengono fornite informazioni introduttive sulle operazioni di memorizzazione nella cache in ASP.NET.

Per ulteriori informazioni generali su ASP.NET, vedere il seguente articolo della Knowledge Base (gli articoli con prefisso "Q" contengono informazioni in inglese):
305140  (http://support.microsoft.com/kb/305140/ ) INFO: ASP.NET Roadmap

Informazioni

La cache di ASP.NET è una cache generica per le applicazioni Web. Dispone sia di una interfaccia semplice per la memorizzazione, sia di un'interfaccia avanzata che espone servizi di scadenza e cambio dipendenza.

La memorizzazione nella cache è una tecnica estremamente importante per la generazione di applicazioni server scalabili, ad alte prestazioni. Alcuni elementi che è dispendioso costruire possono essere generati una sola volta e utilizzati per un determinato periodo prima di essere considerati non validi. Questi elementi vengono archiviati in una memoria dalla quale possono essere recuperati con efficienza e utilizzati senza incorrere nei costi correlati alla loro ricostruzione.

Per ulteriori informazioni sulle funzionalità della cache in ASP.NET, fare riferimento al seguente argomento della documentazione del Software Development Kit (SDK) relativa a Microsoft .NET Framework (informazioni in lingua inglese):
Funzioni della cache in ASP.NET
http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/xsbfdd8c(vs.71).aspx (http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/xsbfdd8c(vs.71).aspx)
ASP.NET comprende tre funzioni di cache:

Inserimento nella cache dell'output

L'inserimento dell'output nella cache consente di memorizzare i risultati generati da una pagina dinamica. Alle richieste seguenti, viene utilizzato l'output incluso nella cache per soddisfare la richiesta anziché eseguire dinamicamente il codice della pagina. L'inserimento dell'output nella cache viene definito anche inserimento di pagine nella cache.

Nel seguente esempio viene illustrato come inserire nella cache l'output della pagina per 30 secondi:

Esempio in Visual Basic .NET
<%@ Page Language="VB" %>
<%@ OutputCache Duration="30" VaryByParam="*" %>
<script runat=server>
Public Sub Page_Load()
   Response.Write(DateTime.Now.ToString())
End Sub
</script>
Esempio in Visual C# .NET.
<%@ Page Language="C#" %>
<%@ OutputCache Duration="30" VaryByParam="*" %>
<script runat=server>
public void Page_Load()
{
   Response.Write(DateTime.Now.ToString());
}
</script>
Per ulteriori informazioni sull'inserimento dell'output nella cache, fare riferimento al seguente argomento della documentazione del Software Development Kit (SDK) relativa a .NET Framework (informazioni in lingua inglese):

Inserimento nella cache di frammenti

La funzionalità di memorizzazione nella cache di frammenti di codice è utile quando è necessario memorizzare nella cache solo un sottoinsieme di una pagina. Ciò avviene inserendo nella cache gli output di un controllo utente. Le barre di navigazione, le intestazioni e i piè di pagina sono ottimi candidati per l'inserimento di frammenti nella cache.

Per ulteriori informazioni sull'inserimento di frammenti nella cache, fare riferimento al seguente argomento della documentazione del Software Development Kit (SDK) relativa a .NET Framework (informazioni in lingua inglese):

Inserimento nella cache delle API

Le API (Application Programming Interface) consentono di memorizzare a livello di programmazione oggetti arbitrari, in modo che le applicazioni possano risparmiare il tempo e le risorse che sarebbero necessari per ricrearli. L'inserimento di API nella cache consente di dare una scadenza alla permanenza degli elementi nella memoria cache in base alle seguenti credenziali:
  • Tempo
  • Dipendenze di file
  • Dipendenze chiave della cache
Per ulteriori informazioni sull'inserimento di API nella cache, fare riferimento al seguente argomento della documentazione del Software Development Kit (SDK) relativa a .NET Framework (informazioni in lingua inglese):
Inserimento nella cache di richieste delle applicazioni
http://msdn.microsoft.com/library/default.asp?url=/library/en-us/cpguide/html/cpconcacheapis.asp (http://msdn.microsoft.com/library/default.asp?url=/library/en-us/cpguide/html/cpconcacheapis.asp)
ASP.NET consente di aggiungere, recuperare e rimuovere elementi dalla cache. Per ulteriori informazioni sull'aggiunta, il recupero e la rimozione di elementi dalla cache, fare riferimento ai seguenti argomenti della documentazione del Software Development Kit (SDK) relativa a .NET Framework (informazioni in lingua inglese):
Aggiunta di elementi alla cache
http://msdn.microsoft.com/library/default.asp?url=/library/en-us/cpguide/html/cpconaddingitemstocache.asp (http://msdn.microsoft.com/library/default.asp?url=/library/en-us/cpguide/html/cpconaddingitemstocache.asp)

Recupero dei valori di elementi inclusi nella cache
http://msdn.microsoft.com/library/default.asp?url=/library/en-us/cpguide/html/cpconretrievingvaluesofcacheditems.asp (http://msdn.microsoft.com/library/default.asp?url=/library/en-us/cpguide/html/cpconretrievingvaluesofcacheditems.asp)

Eliminazione di elementi dalla cache
http://msdn.microsoft.com/library/default.asp?url=/library/en-us/cpguide/html/cpcondeletingitemsfromcache.asp (http://msdn.microsoft.com/library/default.asp?url=/library/en-us/cpguide/html/cpcondeletingitemsfromcache.asp)

Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft ASP .NET (fornito con .NET Framework)
  • Microsoft Visual Basic .NET 2002 Standard Edition
  • Microsoft Visual C# .NET 2002 Standard Edition
Chiavi: 
kbinfo kbcaching kbgrpdsasp kbarttyperoadmap kbaspnet KB307225
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Condividi
Altre opzioni per il supporto
Forum del supporto di Microsoft Community
Contattaci direttamente
Ricerca di un partner certificato Microsoft
Microsoft Store