DetailPage-MSS-KB

Microsoft Knowledge Base

Identificativo articolo: 328804 - Ultima modifica: mercoledì 4 dicembre 2013 - Revisione: 2.0

 

INTRODUZIONE

Il processo di deframmentazione dischi riorganizza i dati memorizzati sui dischi rigidi del computer in modo che i file siano più contigui. Incrementando la velocità di accesso e il recupero dei dati. Quando si deframmenta i dischi rigidi, è possibile aumentare le prestazioni del disco e Guida in linea i server nell'organizzazione di eseguire più corretto ed efficiente.

È possibile utilizzare l'utilità Eseutil per deframmentare l'archivio informazioni e la directory di Microsoft Exchange Server 5.5 e per deframmentare l'archivio informazioni di Microsoft Exchange 2000 Server e Microsoft Exchange Server 2003. L'utilità può essere eseguita su un database alla volta dalla riga di comando.

Deframmentazione di un database di Exchange 2000 o Exchange 2003


Per deframmentare un database di Exchange 2000 o Exchange 2003, attenersi alla seguente procedura: Fare clic qui per espandere o comprimere i passaggi
Deframmentazione di un database di Exchange Server 5.5


Riduci l'immagineEspandi l'immagine
Nota. Per deframmentare un database, è necessario avere liberare spazio su disco almeno il 110 percento le dimensioni del database che si desidera elaborare. Per determinare lo spazio libero richiesto, attenersi alla seguente procedura: Fare clic qui per espandere o comprimere i passaggi
Il backup del database


Poiché la deframmentazione non in linea riorganizza i dati nei database, utilizzare l'utilità Backup immediatamente dopo la deframmentazione per creare backup standard del database con cui proteggere la nuova organizzazione dei dati. Precedenza i backup incrementali o differenziali non vengono utilizzati perché fanno riferimento a pagine di database riorganizzate dal processo di deframmentazione. Per ulteriori informazioni, vedere 258243: Come eseguire il backup e ripristino di un computer di Exchange utilizzando il programma Windows Backup (http://support.microsoft.com/kb/258243#appliesto) .

Frammentazione dei dati di Exchange

La frammentazione dei dati di Exchange si verifica su un livello diverso rispetto alla normale deframmentazione dei dischi. La frammentazione dei dati di Exchange si trova all'interno del database di Exchange. Se si esegue la deframmentazione regolare del disco in un computer Exchange, è necessario farlo durante l'orario di lavoro e preferibilmente con database di Exchange arrestati. Deframmentazione del disco è un processo intensivo dei / o molto. Di conseguenza, il motore di database di Exchange potrebbe avere problemi di accesso ai dischi rigidi in modo tempestivo.

Per impostazione predefinita, eseguiti quotidianamente un processo di deframmentazione dei database di Exchange. L'opzione di deframmentazione rende contiguo spazio di archiviazione utilizzato, Elimina spazio di archiviazione inutilizzato e compatta il database. Questo riduce la dimensione del database. Eseutil copia i record del database in un nuovo database. Una volta completata la deframmentazione, il database originale viene eliminato o salvato in una posizione specificata dall'utente e la nuova versione viene rinominata come l'originale. Se l'utilità rileva un record non valido, l'utilità si interrompe e viene visualizzato un messaggio di errore. Deframmentazione in lineaDeframmentazione in linea del database di Exchange viene eseguita automaticamente come parte del processo di manutenzione del database. La deframmentazione in linea rileva e rimuove gli oggetti di database non più utilizzati. Il processo di deframmentazione in linea fornisce maggiore spazio nel database senza modificare le dimensioni del file del database. Per impostazione predefinita, Exchange è configurato per eseguire la deframmentazione in linea ogni giorno tra le 01:00 e 05:00.

Riduci l'immagineEspandi l'immagine
Nota. Per aumentare l'efficienza dei processi di backup e di manutenzione, è possibile pianificare i processi di manutenzione e operazioni di backup da eseguire in momenti diversi.

Per pianificare la deframmentazione del database, utilizzare uno dei seguenti metodi:
  • Per pianificare la deframmentazione di un database specifico, utilizzare l'opzione intervallo di manutenzione nella scheda Database dell'archivio di cassette postali o di un oggetto di archivio di cartelle pubbliche per configurare l'intervallo di manutenzione.
  • Per pianificare la deframmentazione di un insieme di archivi di cassette postali e archivi di cartelle pubbliche, utilizzare l'opzione intervallo di manutenzione nella scheda Database (criterio) di un archivio di cassette postali o di un criterio di archivio di cartelle pubbliche per configurare l'intervallo di manutenzione.
Deframmentazione non in linea


Sebbene la deframmentazione in linea offra spazio database aggiuntivi, è necessario deframmentare il database di Exchange non in linea per ridurre la dimensione fisica del database di Exchange. Utilizzare l'utilità Eseutil (Eseutil.exe) per eseguire la deframmentazione non in linea quando non sono in linea di archivi di cassette postali e archivi di cartelle pubbliche.


Riduci l'immagineEspandi l'immagine
Nota. Eseutil si trova nella cartella Winnt\System32 in Exchange Server 5.5 e nella cartella Exchsrvr/Bin in Exchange 2000 ed Exchange 2003.

Eseutil è un'utilità di Exchange che è possibile utilizzare deframmentare, ripristinare ed esaminare l'integrità del database di Exchange. Ad esempio, è possibile eseguire la deframmentazione non in linea se si sono recentemente spostate molti utenti da un server che esegue Exchange. In tal caso, la deframmentazione non in linea riduce le dimensioni dei database di Exchange riorganizzando i dati nei database di Exchange del server ed eliminando eventuali pagine di database inutilizzati.

Per impostazione predefinita, il comando Eseutil /d deframmenta un database creando un nuovo database, copiando i vecchi record di database al nuovo e ignorando tutte le pagine di database inutilizzati. Verrà creato un file di database compattato riorganizzato.

Per eseguire la deframmentazione di Eseutil su un database specifico, utilizzare l'opzione di database seguenti:
Eseutil /d Database_name [opzioni]
dove Database_name è il nome del file del database che si desidera compattare.

Un'altra opzione consiste nell'eseguire Eseutil con le opzioni /d /p nella riga di comando per creare il nuovo database deframmentato in una posizione separata. esempio fFr, è possibile creare il nuovo database deframmentato in un altro disco rigido. Utilizzando l'opzione /p, il processo di deframmentazione non in linea consente di mantenere il database originale non compattato e il file temporaneo creato è la versione deframmentata del database. Questa è nota come Se si disattiva l'opzione di attivazione. A differenza del processo di deframmentazione non in linea standard (Eseutil /d), se si esegue Eseutil con l'opzione /d /p , il database originale non verrà sovrascritto con il nuovo database deframmentato quando viene completato il processo di deframmentazione non in linea.

L'opzione /d /p può ridurre notevolmente il tempo necessario per deframmentare il database di grandi dimensioni perché non copiare il database deframmentato dal percorso temporaneo e sovrascrivere il file frammentato originale. Tuttavia, se si desidera collegare il database deframmentato dopo aver utilizzato questa opzione, è necessario manualmente spostare il deframmentati con estensione edb e stm nel percorso di database e rinominarli per i nomi dei file di database corretto.

Ad esempio Tempdfg e Tempdfg. stm sono i file deframmentati creato eseguendo l'opzione /p /d, è necessario rinominare Tempdfg in Priv1. edb e Priv1. stm rinominare Tempdfg. stm. È necessario eseguire questa operazione se Priv1. edb e Priv1. stm sono i database è stato eseguito originariamente Eseutil contro. Il comando di esempio riportato di seguito consente di deframmentare un database denominato Mailbox Store. edb e il relativo file di flusso, viene disattivato il collegamento e crea i database deframmentati sull'unità D. Si noti che non esiste uno spazio dopo /t.
Eseutil /d /p "c:\program c:\programmi\exchsrvr\mdbdata\mailbox Store. edb" /t"d:\tempdfg.edb"
Riduci l'immagineEspandi l'immagine
Nota. Se non si utilizza l'opzione /t , il file Tempdfgxxxx.stm e Tempdfgxxxx.edb vengono creati nel percorso di esecuzione di Eseutil da. Nei nomi di file precedenti, xxxx è un numero casuale.

Inoltre, è possibile utilizzare le opzioni seguenti quando si utilizza Eseutil per deframmentare i database di Exchange:
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
OpzioneDescrizione
/b DatabaseCreare una copia di backup con il nome specificato.
/tDatabaseImpostare il nome del database temporaneo (l'impostazione predefinita è Tempdfrg. edb)
/sFileImpostare il nome di file di flusso (l'impostazione predefinita è Nessuno)
/fFileImpostare il nome di file di flusso temporaneo (l'impostazione predefinita è Tempdfrg. stm)
/peserve il database temporaneo (in altre parole, non installare)
P/oEliminare il logo
/iNon deframmentare il file di flusso
Riduci l'immagineEspandi l'immagine
Nota. Il file Tempdfrg edb viene creato nell'unità logica in cui viene eseguito il comando eseutil /d solo se si utilizza l'opzione /t . Ad esempio, per creare un Tempdfrg nella directory principale dell'unità D, eseguire il comando riportato di seguito:
D:\>Eseutil /d /ispriv
È inoltre possibile utilizzare l'opzione /t per impostare il nome per il database temporaneo e per un percorso diverso. Ad esempio, per creare un file Sample. edb nella radice dell'unità D quando si esegue il comando eseutil dall'unità C, eseguire il comando riportato di seguito:
C:\>Eseutil /d /ispriv /td:\Sample.edb
Riduci l'immagineEspandi l'immagine
Nota. Se il collegamento è disattivato, il database originale viene conservato non compattato, e il database temporaneo contiene la versione deframmentata del database. Ad esempio, l'opzione di attivazione è disattivato quando si utilizza l'opzione /p .

Risorse aggiuntive

Per ulteriori informazioni sull'utilizzo di Eseutil /d per deframmentare un database e il file di flusso associato al database, fare clic sul seguente numero di articolo per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
254132  (http://support.microsoft.com/kb/254132/ ) Eseutil /d Deframmenta il database e il file di flusso
Per ulteriori informazioni su Exchange Server 4.0 e 5.0, fare clic sul seguente numero di articolo per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
163627  (http://support.microsoft.com/kb/163627/ ) Deframmentazione di un file EDB in un server non di Exchange

Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Exchange Server 2003 Enterprise Edition
  • Microsoft Exchange Server 2003 Standard Edition
  • Microsoft Exchange 2000 Server Standard Edition
Chiavi: 
kbinfo kbmt KB328804 KbMtit
Traduzione automatica articoliTraduzione automatica articoli
IMPORTANTE: il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l’obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre è perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilità per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualità della traduzione.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 328804  (http://support.microsoft.com/kb/328804/en-us/ )
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Condividi
Altre opzioni per il supporto
Forum del supporto di Microsoft Community
Contattaci direttamente
Ricerca di un partner certificato Microsoft
Microsoft Store