DetailPage-MSS-KB

Microsoft Knowledge Base

Identificativo articolo: 815372 - Ultima modifica: martedì 19 novembre 2013 - Revisione: 3.0

 

Avviso
In questo articolo è una sintesi dei seguenti articoli:
316739  (http://support.microsoft.com/kb/316739/en-US/ ) Come utilizzare l'opzione /userva con l'opzione /3GB per ottimizzare lo spazio in modalità utente in un valore compreso fra 2 e 3 GB

823440  (http://support.microsoft.com/kb/823440/en-US/ ) Utilizzo di 3 GB opzione in Exchange Server 2003 su un sistema basato su Windows Server 2003

810371  (http://support.microsoft.com/kb/810371/en-US/ ) Utilizzo dell'opzione /Userva in computer basati su Windows Server 2003 che eseguono Exchange Server

Sommario

In questo articolo viene descritto l'ottimizzazione dell'utilizzo della memoria nel computer che esegue Exchange Server 2003.

Informazioni

Importante Questa sezione, metodo o attività contiene la procedura per modificare il Registro di sistema. Tuttavia, potrebbero verificarsi seri problemi se si modifica il Registro di sistema in modo errato. Pertanto, assicurarsi di seguire attentamente i passaggi. Per maggiore protezione, eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. In questo modo, è possibile ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup e ripristinare il Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
322756  (http://support.microsoft.com/kb/322756/ ) Come eseguire il backup e il ripristino del Registro di sistema in Windows

Se si dispone di 1 gigabyte (GB) o più di memoria fisica (RAM) installata su un server che esegue Microsoft Exchange Server 2003, è necessario assicurarsi che Exchange 2003 utilizzata in maniera efficiente della memoria.

Nota.Exchange 2003 effettua un controllo della configurazione ottimale della memoria quando viene avviato il processo di archiviazione. Se le impostazioni della memoria non sono ottimali, nel Visualizzatore eventi viene registrato l'evento 9665. Questo messaggio viene registrato se uno o più delle seguenti condizioni sono vere:
  • Il server esegue qualsiasi versione di Microsoft Windows 2000 Server e il valore SystemPages del Registro di sistema è impostato compreso tra 24000 e 31000.

    Nota. La sottochiave SystemPages è nel seguente percorso:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Control\Session Manager\Memory Management\SystemPages
  • Il server è in esecuzione Microsoft Windows 2000 Advanced Server o Microsoft Windows 2000 Datacenter Server, dispone di 1 GB di memoria fisica, ma non è di 3 GB opzione impostata nel file Boot. ini.
  • Il server è in esecuzione Windows Server 2003 Standard, Windows Server 2003 Enterprise o Windows Server 2003 Datacenter edition e il valore SystemPages del Registro di sistema è impostato su un valore diverso da 0.
  • Il server è in esecuzione Windows Server 2003 Standard Edition, Windows Server 2003 Enterprise Edition o Windows Server 2003 Datacenter Edition dispone di 1 GB di memoria fisica e l'opzione /3GB è impostata. Tuttavia, l'impostazione /USERVA non è presente nel file Boot. ini.
  • Il server esegue qualsiasi versione di Microsoft Windows 2000 Server o Windows Server 2003 e del valore HeapDeCommitFreeBlockThreshold del Registro di sistema è impostato su un valore diverso da 0x00040000.

    Nota0x00040000 è un valore esadecimale. È necessario digitare 40000 (esadecimale) nel Registro di sistema per il valore HeapDeCommitFreeBlockThreshold .

Il controllo della configurazione della memoria non viene eseguito sui server che eseguono Microsoft Small Business Server. Quando viene generato l'evento 9665, nel registro eventi viene scritto un valore DWORD come dato aggiuntivo.

Se si desidera conoscere le impostazioni che non sono impostate correttamente, quindi esegue un controllo di integrità Exchange Best Practices Analyzer tool per segnalare il è necessario modificare le impostazioni. Per ulteriori informazioni, visitare il seguente sito Web Microsoft:
Microsoft Exchange v 2.8 Analizzatore procedure consigliate (http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?FamilyID=DBAB201F-4BEE-4943-AC22-E2DDBD258DF3)
Se si desidera disattivare il controllo della configurazione della memoria, è possibile creare la seguente chiave del Registro di sistema:
HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\MSExchangeIS\ParametersSystem
Parametro: soppressione notifica configurazione memoria
Tipo: REG_DWORD
Impostazione: 1

Avviso. Per farlo, non recommendthis configurazione itcould di portare a degradazione server poiché nasconde potenziali eventi di avviso da parte degli amministratori.

Note
  • Per i computer Exchange Server che non contengono cassette postali o cartelle pubbliche, ad esempio gateway di posta, si sconsiglia di impostare l'opzione /3GB nel file Boot. ini, indipendentemente dalle dimensioni della memoria fisica installata.
  • Per i computer Exchange Server che sono contemporaneamente la stessa ora Active Directory Domain controller o global catalog server inoltre non è consigliabile impostare l'opzione /3GB nel file Boot. ini. Si consiglia di avere dedicato al controller di dominio Active Directory o server di catalogo globale.
  • Poiché Microsoft Small Business Server viene installato come un controller di dominio integrato e Microsoft Exchange server, inoltre non è consigliabile impostare l'opzione /3GB quando si esegue Exchange Server 2003 in un ambiente Microsoft Small Business Server. Tuttavia, i concetti e le impostazioni descritte in questo articolo applicano anche a Exchange Server 2003 in un ambiente Microsoft Small Business Server.

Le sezioni seguenti di questo articolo contengono indicazioni per ciascuna di queste impostazioni.

Elementi da controllare in Windows 2000 Server/Exchange Server 2000
Elementi da controllare in Windows Server 2003/Exchange Server 2003
Concetti relativi allo spazio di indirizzi virtuali

Indipendentemente dalla configurazione hardware, il numero di database e il numero di utenti sul server, il processo Archivio informazioni di Exchange (Store.exe) in Exchange 2003 ha una quantità limitata di memoria da indirizzare. Nota anche come spazio di indirizzi virtuali. Nella maggior parte dei casi, l'utilizzo di questo spazio di indirizzi virtuali per l'archivio informazioni determina le prestazioni generali e la scalabilità dei server delle cassette postali di Exchange Server 2003. Per i server di piccole e medie dimensioni, Exchange Server 2003 rende automaticamente il bilanciamento ottimale. Tuttavia, per i server di grandi dimensioni che è possibile regolare manualmente alcuni parametri di ottimizzazione.


Parametro /3GB

Se il computer Exchange Server 2003 dispone di 1 gigabyte (GB) di memoria installata e se il computer è pubblica o ospita cassette postali delle cartelle, assicurarsi di aggiungere l'opzione /3GBnel file Boot. ini sul server. Se il server non dispone di alcun cassette postali o cartelle pubbliche, ad esempio un gateway di posta, si sconsiglia di utilizzare l'opzione/3GB . Per impostazione predefinita, il Microsoft Windows 2000 Advanced Server e sistemi operativi Windows Server 2003 riservano 2 GB di spazio di indirizzi virtuali per l'utilizzo della modalità Kernel e 2 GB per la modalità utente. Spazio di indirizzi virtuali per un determinato processo viene allocato all'avvio e aumenta con l'aumentare della memoria utilizzata durante l'operazione. In genere, l'effettivo utilizzo della memoria (working set) di un processo è molto meno di spazio di indirizzi allocato a tale processo. In un computer che esegue Exchange Server 2003 con almeno 1 GB di memoria, è necessario modificare il Windows 2000 Advanced Server e sistemi operativi Windows Server 2003 in modo da 3 GB di spazio di memoria in modalità utente è disponibile. È possibile farlo utilizzando l'opzione /3GB nel file Boot. ini.

Utilizzo di questa opzione riduce la memoria disponibile nel pool di sistema seguenti:
  • Pool non di paging
  • Pool di paging
  • Voci tabella pagine di sistema (PTE)

Se la riduzione della memoria nei pool è eccessiva in un'installazione server, il server o le applicazioni possono generare un errore o sembra bloccarsi.

Ad esempio, un server di Exchange con 2 GB di RAM fisica che non utilizza i 3 GB di passare in Boot. ini file esaurisce la memoria quando lo spazio di indirizzi virtuali Store.exe raggiunge i 2 GB. Windows Task Manager mostra che effettivamente viene utilizzata solo 1,5 GB. Tuttavia, il server, infatti, sarà memoria insufficiente. È possibile monitorare il consumo di indirizzi virtuali del monitoraggio delle prestazioni. Aggiungere il contatoreByte virtuali del processo di Store.exe in modo da assicurare una lettura accurata dello spazio virtuale. Del processo Store.exe è il solo processo di Exchange, è necessario monitorare. Altri processi di Exchange non raggiungono dimensioni tali da causare problemi.


Pagine di sistema

Oltre a modificare l'opzione /3GB in un computer basato su Windows 2000 Advanced Server o Windows Server 2003, è inoltre necessario configurare il Registro di sistema SystemPages nella seguente sottochiave del Registro di sistema:
HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Control\Session Manager\Memory Management\SystemPages
Per un computer basato su Windows 2000 Advanced Server, impostare la voce del Registro di sistema SystemPages su un valore DWORD compreso tra 24000 e 31000 (decimale) e quindi fare clic su OK. Se non si è certi del valore da utilizzare, si consiglia di utilizzare 31000 (decimale). Per ulteriori informazioni, visitare il seguente sito Web Microsoft:
SystemPages impostato troppo alto (http://technet.microsoft.com/en-us/library/aa996786(EXCHG.80).aspx)
Questa modifica del Registro di sistema non è necessaria, né è consigliabile su server basati su Windows 2003 poiché questa funzionalità viene eseguita utilizzando l'opzione /USERVA delineato in una sezione successiva. Il valore SystemPages basato su Windows 2003 Server deve essere impostato su 0 per la configurazione ottimale.

Non impostare questa opzione se si esegue Windows 2000 Server Standard Edition. Questa opzione di ottimizzazione della memoria non è supportata in Windows 2000 Server Standard Edition. Anche se il server non genererà un messaggio di errore in questo caso, il risultato dell'impostazione di questa opzione è che sarà presente uno spazio degli indirizzi di memoria. Quando un processo tenta di accedere a questo spazio indirizzo più elevato, si verifica un errore irreversibile in un errore di interruzione e il server si blocca.

Nota. L' opzione di ottimizzazione /3GB è supportata in tutte le versioni di Windows Server 2003 con Windows Server 2003 Standard Edition. Per ulteriori informazioni su come impostare l'opzione /3GB , fare clic sul seguente numero di articolo per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
266096  (http://support.microsoft.com/kb/266096/en-US/ ) Exchange 2000 richiede il parametro /3GB con oltre 1 GB di RAM fisica
Poiché Exchange Server utilizza l'opzione /3GBin relazione all'aumento, la Servercannot di Exchange utilizzare in modo efficiente più di 4 GB di RAM. Exchange Server non supporta la creazione di istanze, estensione indirizzo fisico (PAE) o le estensioni AWE (Address Windowing). Pertanto, 4 GB di RAM è la quantità massima di memoria utilizzata in modo efficiente in un Servercan di Exchange.


Opzione /USERVA

L'opzione /USERVA è nuovo per Windows Server 2003 e fornisce meglio i dettagli per la suddivisione delle allocazioni di memoria tra modalità utente e modalità kernel. Questo comportamento consente di scalabilità del server per un numero maggiore di utenti senza il rischio di esaurire le risorse di sistema. Con l'opzione /USERVA , è possibile personalizzare la modalità di allocazione della memoria quando si utilizza l'opzione /3GB . Il numero che segue /USERVA = è la quantità di memoria in megabyte (MB) allocati a ciascun processo. Se si imposta /3GB /USERVA = 3030, riservati 3.030 MB di memoria allo spazio di processo, rispetto ai 3.072 MB quando si utilizza l'opzione /3GB solo. I 42 MB risparmiati quando si imposta /USERVA = 3030 viene utilizzata per aumentare lo spazio di memoria del kernel e priva di voci tabella pagine di sistema (PTE). Il pool di memoria PTE viene aumentato della differenza tra 3 GB (specificato tramite l'opzione /3GB ) e il valore assegnato all'opzione /USERVA .

È consigliabile configurare tutti i server basati su Windows Server 2003 che esegue Exchange e vengono configurati utilizzando l'opzione /3GB per utilizzare anche il /USERVA = 3030 switch per abilitare più generale sistema voci tabella pagine (PTE) sul server. Dopo aver installato un server basato su Windows Server 2003, è necessario modificare il file Boot. ini per aggiungere i3 GB e /USERVA = 3030 parametri alla riga di avvio. Ad esempio:
[Boot Loader]
Timeout = 30
Default = multi (0) disk (0) rdisk (0) partizione (2) \WINNT
[Operating Systems]
multi (0) disk (0) rdisk (0) partition (2) \WINNT="Microsoft Windows Server 2003" /fastdetect /3GB /USERVA = 3030
Nota.Il parametro /USERVA è supportato solo sui server di Exchange quando il valore sia impostato tra 2.970 MB e 3.030 MB. Valori inferiori a 2.970 MB o superiori a 3.030 MB non sono supportati. Solo in casi estremi con PTE bassi deve utilizzato un valore che è inferiore a 2.970 MB. Il valore predefinito consigliato per i server di Exchange è 3.030 MB. Se il PTE deve essere aumentato, si deve ridurre questo valore decrementi di 64 MB fino a quando il PTE sono maggiori di 12.000. In teoria, si consiglia di valori molto maggiori ampliano su ciascun server. Valori inferiori /USERVA risultato allocazioni più grandi delle pagine di sistema. Non modificare il valore di inferiore /USERVA = 2800 per tentare di ottenere altre voci PTE. Al contrario, contattare il supporto tecnico clienti Microsoft.


Monitoraggio di voci della tabella pagine di sistema libere

È possibile visualizzare le voci PTE basse direttamente tramite Performance Monitor. Cercare l'oggetto sistema voci libere tabella pagine nel contatore di memoria. I valori che sono meno di 8.000 sono troppo bassi e potrebbero causare problemi di instabilità del server. Pertanto, l'opzione /USERVA deve essere regolata verso il basso per aumentare la quantità complessiva di PTE nel server. Il valore di destinazione per libero PTE di sistema è maggiore o uguale a 12.000.

Quando la memoria virtuale del processo Store.exe è insufficiente, possono ridurre significativamente le prestazioni del server di Exchange Server 2003.Quando il più grande blocco libero di memoria virtuale si riduce a 32 MB, nel registro applicazioni del Visualizzatore eventi viene generato un evento di avviso con ID evento 9582. Quando viene visualizzato questo evento, è consigliabile riavviare del processo di Store.exe alla successiva occasione disponibile. Se il blocco più grande di memoria è ancora più ridotto a livello di 16 MB, viene generato un evento di errore con ID evento 9582 nel registro applicazioni del Visualizzatore eventi. Se si verifica questo evento, il server sta per raggiungere una condizione di funzionamento critico e deve essere riavviato alla successiva occasione. Dopo questo errore si verifica, memoria si esaurisca in diverse ore. Se non rispondono a questi eventi, si verifichi uno o più dei seguenti sintomi:
  • Errori di recapito del messaggio intermittenti.
  • Errore intermittente del processo di conversione Internet mail (IMAIL) indicato dall'ID evento 12800.
  • Alcuni programmi antivirus compatibile con Exchange possono generare eventi o messaggi di errore.

Rimozione di driver video non necessari

Un server di Exchange non richiede in genere un driver o una scheda grafica potente. È necessario assicurarsi che solo il driver VGA predefinito è installato sul server per aumentare il PTE disponibili su ciascun server. È inoltre necessario aggiungere il parametro /BASEVIDEO passare ai parametri di avvio Boot. ini. Anche questo costringerà windows di utilizzare un driver VGA predefinito di minor dispendio di risorse. Questo metodo viene trovato per il salvataggio di PTE di sistema circa 1000 o più.

Oltre a commutazione per il driver VGA predefinito, è inoltre consigliabile per rimuovere qualsiasi driver tasti di scelta rapida della scheda grafica che potrebbe essere stato installato il driver della scheda video originale. Questi driver aggiuntivi richiedono risorse in grado di ridurre la memoria disponibile per i pool di sistema del sistema operativo.

Ottimizzazione dello spazio di indirizzi virtuali

È buona norma monitorare lo spazio di indirizzi virtuali per l'archivio di informazioni sui server cassette postali di grandi dimensioni per assicurarsi che le prestazioni e stabilità non diminuisce. Il modo più semplice per eseguire questa operazione consiste nel monitorare il contatore dimensione blocco più grande di MV dell'oggetto prestazione MSExchangeISnell'utilità Performance. Questo valore è espresso in byte. Dopo avere avviato il computer, è solitamente una drastica riduzione nella dimensione di blocco di memoria virtuale più grande. Tuttavia, dopo un giorno o due di funzionamento, il valore raggiunge un livello standard. Un valore per il blocco di memoria virtuale più grande che superano i 200.000.000 byte (circa 200 MB) indica un computer server. Se si nota un valore ridotto rispetto a ciò, è possibile monitorare più da vicino al server. Se si verifica uno spazio di indirizzi virtuali ridotto:
  1. Se si dispone di 1 GB o più di memoria fisica installata, assicurarsi che l'opzione /3GB è impostata nel file Boot. ini se le seguenti condizioni sono vere sul server:
    • Il server è pubblica o ospita cassette postali delle cartelle.
    • Il sistema operativo è Windows 2000 Advanced Server o Windows Server 2003.

    Se il server non dispone di alcun cassette postali o cartelle pubbliche, ad esempio un gateway di posta, si sconsiglia di utilizzare l'opzione /3GB .
  2. Se Exchange Server 2003 è installato su un server basato su Windows Server 2003 e se è impostata l'opzione /3GB, accertarsi che il /USERVA = 3030interruttore è impostato nel file Boot. ini. Se Exchange Server 2003 è installato su un server basato su Windows 2000, assicurarsi che il server sia in esecuzione Windows 2000 Service Pack 3 (SP3) o versione successiva.
  3. Se si dispone di 1 GB o più di memoria fisica, configurare il valore del Registro di sistema HeapDeCommitFreeBlockThreshold nella seguente chiave del Registro di sistema e riavviare il server:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Control\Session Manager
    Nome valore: HeapDeCommitFreeBlockThreshold
    Tipo di valore: REG_DWORD
    Dati valore: 0x00040000 (scelta consigliata)
    Valore predefinito: non presente
    Per ulteriori informazioni su come utilizzare e configurare questo valore del Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
    315407  (http://support.microsoft.com/kb/315407/en-US/ ) La chiave del Registro di sistema "HeapDecommitFreeBlockThreshold"
In genere, la procedura precedente risolve il problema di consumo di spazio indirizzo virtuale. Tuttavia, in alcuni server più grandi, si potrebbe essere necessario eseguire ulteriori operazioni di ottimizzazione della dimensione della Cache del Database archivio riallineare l'equilibrio tra prestazioni e scalabilità.

Dimensione Cache del Database dell'archivio

La Cache del Database dell'archivio è noto anche come buffer ESE e fornisce un'ampia area di memorizzazione nella cache per le transazioni di database prima che vengano salvate nell'archivio. Per impostazione predefinita, Exchange Server 2003 interroga la configurazione della memoria del computer locale e alloca 896 MB di RAM se è impostata l'opzione /3GB nel file Boot. ini oppure 576 MB di RAM se passare i 3 GB non è impostata. Qualora un server è sottoposto a carichi o le prestazioni del disco non sono ottimale, un buffer ESE di grandi dimensioni aumenta le prestazioni complessive del sistema. A seconda della configurazione, potrebbe essere necessario aumentare o ridurre la dimensione di questo buffer per ottenere le migliori prestazioni complessive.

In uno scenario in cui Exchange Server 2003 viene utilizzato in un ambiente in cui coesiste con altri programmi sul lato server, è possibile che monopolizzi tutte le risorse di memoria disponibile. L'algoritmo di allocazione dinamica del buffer (DBA, Dynamic Buffer Allocation) è responsabile della restituzione di memoria al sistema operativo se richiesta da altri programmi. Tuttavia, è possibile limitare manualmente la memoria utilizzata in Exchange Server 2003 riducendo il buffer ESE.

Avviso. Nei server con più di 2 GB di memoria, può essere utile aumentare la dimensione del buffer ESE. A causa delle limitazioni di spazio di indirizzi virtuali, questo valore deve non essere impostato maggiore di 1.200 MB.

Prima di aumentare la dimensione massima del buffer, si consiglia di utilizzare l'utilità delle prestazioni di Windows per controllare la memoria del server in condizioni di carico tipico. A tale scopo, è possibile monitorare il seguente oggetto prestazione e valore:
Oggetto prestazione: processo
Contatore delle prestazioni: byte virtuali
Istanza: archivio
Inoltre raccolti da performance Monitor forniscono un valore accurato per lo spazio di indirizzi virtuali del processo Store.exe è allocato. In un server che dispone di 3 GB opzione impostata nel file Boot. ini, il valore riportato nell'utilità Performance Monitor è in genere inferiore a 2,5 GB. In un server senza l'opzione /3GB impostata nel file Boot. ini, il valore è in genere inferiore a 1,8 GB. Si consiglia di aggiungere l'opzione /3GB nel file Boot. ini sul server che dispongono di 1 GB di memoria installata. Presenza di valori superiori a quelli sopra riportati, in entrambe le configurazioni, non aumentare le dimensioni di massima del buffer. Presenza di valori inferiori a quelli sopra riportati, in entrambe le configurazioni, è possibile aumentare le dimensioni della dimensione massima del buffer del database.

Ad esempio, se si dispone di un server è configurato per utilizzare l'opzione /3GB nel file Boot. ini e programmi di monitoraggio delle prestazioni byte virtuali a 2,5 GB quando il server è sottoposto a carichi, è possibile aumentare la dimensione massima del buffer di circa 300 MB, per una dimensione totale di 1.200 MB.

Aumentando la dimensione del buffer può influire negativamente sulle prestazioni del server. Un buffer più grande significa che è utilizzato più spazio degli indirizzi virtuali. Di conseguenza, il server incontra delle limitazioni di spazio indirizzi di memoria virtuale, aumentando la dimensione del buffer può creare l'instabilità del sistema operativo. Questo può causare a un server non rispondono. In un server di cassette postali di grandi dimensioni, potrebbe essere necessario ridurre la dimensione del buffer per evitare l'instabilità del sistema.

Come modificare la dimensione del buffer ESE

Il parametro msExchESEParamCacheSizeMax controlla la dimensione del buffer ESE. Il valore è espresso come numero di pagine e deve essere impostato su un multiplo esatto di 8192 per la massima efficienza:
  • La dimensione predefinita sui server con il /3GB impostata l'opzione: 229376 (da 896 MB)
  • La dimensione predefinita sui server senza il /3GB impostata l'opzione: 147456 (576 MB)
  • Il valore massimo consigliato con i 3 GB impostata l'opzione: 311296 (1,2 GB)

    Nota.Necessario monitorare i byte virtuali per il processo di archiviazione come affermato in precedenza in questo articolo prima di aumentare questo valore superando il valore predefinito.
  • Il valore massimo consigliato senza l' /3GB impostata l'opzione: 196608 (768 MB)

    Nota.Necessario monitorare i byte virtuali per il processo di archiviazione come affermato in precedenza in questo articolo prima di aumentare questo valore superando il valore predefinito.

Nota. La riproduzione dei registri delle transazioni è notevolmente più veloce quando il buffer ESE è impostato su una dimensione elevata. È possibile aumentare temporaneamente la dimensione del buffer ESE su un valore di 311296 in uno scenario di ripristino di emergenza.

Se è stato effettuato un aggiornamento sul posto di un Server di Exchange 5.5 a Exchange 2000 Server, è possibile notare un valore eccezionalmente elevato assegnato al parametro msExchESEParamCacheSizeMax . In alcuni server, si tratta di un valore pari a 2.048 MB. In questo caso, rimuovere o reimpostare il parametro su un valore più appropriato. Per modificare la dimensione della cache del database archivio:
  1. Avviare l'utilità di modifica di Active Directory Service Interfaces (ADSI). ADSI Edit è incluso con gli strumenti di supporto di Windows si trova nella cartella Support\Tools del CD di Windows Server 2003 o Windows 2000.
  2. In Configuration Container [nomeserver.esempio.com], dove nomeserver.esempio.com è il nome di dominio completo FQDN del server, espandere CN = Configuration, DC = esempio, DC = com.
  3. Espandere CN = Servizi, espandere CN = Microsoft Exchange, espandere CN =OrganizationNamedove OrganizationName è il nome dell'organizzazione, espandere CN = Administrative Groups, espandere CN =Primo gruppo amministrativodove Primo gruppo amministrativo è il nome del gruppo amministrativo, espandere CN = Servers, quindi espandere CN =NomeServer.
  4. In CN =NomeServer, pulsante destro del mouse CN = InformationStore, quindi scegliere proprietà.
  5. Nell'elenco Selezionare le proprietà da visualizzare , fare clic su entrambe.
  6. Nell'elenco Selezionare una proprietà da visualizzare , fare clic su msExchESEParamCacheSizeMax.

    Nota. La proprietà msExchESEParamCacheSizeMax si estende oltre la larghezza dell'elenco Selezionare una proprietà da visualizzare . Assicurarsi che non si involontariamente sceglie la proprietà msExchESEParamCacheSizeMin invece.
  7. Nella casella Edit Attribute digitare il valore che si desidera assegnare all'attributo.

    Nota. Assicurarsi che si immette un valore che è un multiplo di 8.192.
  8. Fare clic su Impostae quindi fare clic su OK.
  9. Uscire dall'utilità ADSI Edit. Quindi attendere un tempo sufficiente per questo valore venga replicato in tutto l'insieme di strutture di Active Directory.
  10. Riavviare il servizio Microsoft Exchange Information Store sul server di Exchange.




Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Exchange Server 2003 Standard Edition
  • Microsoft Exchange Server 2003 Enterprise Edition
  • Microsoft Windows Small Business Server 2003 Premium Edition
  • Microsoft Windows Small Business Server 2003 Standard Edition
Chiavi: 
kbinfo kbhowto kbmt KB815372 KbMtit
Traduzione automatica articoliTraduzione automatica articoli
IMPORTANTE: il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l’obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre è perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilità per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualità della traduzione.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 815372  (http://support.microsoft.com/kb/815372/en-us/ )
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Condividi
Altre opzioni per il supporto
Forum del supporto di Microsoft Community
Contattaci direttamente
Ricerca di un partner certificato Microsoft
Microsoft Store