DetailPage-MSS-KB

Microsoft Knowledge Base

Identificativo articolo: 897341 - Ultima modifica: lunedì 30 ottobre 2006 - Revisione: 3.2

 

In questa pagina

INTRODUZIONE

In questo articolo viene descritto come determinare se un aggiornamento di protezione supporta tale funzionalità, come impostare un ambiente per testare la funzionalità di patch a caldo e sull'installazione degli aggiornamenti di protezione che utilizzano tale funzionalità.

Se si utilizza la funzionalità di patch a caldo, è possibile installare gli aggiornamenti della protezione GDR (General Distribution Release) sui server che eseguono versioni di 32 bit di Windows Server 2003 Service Pack 1 (SP1), senza riavviare il server.

Nota Non tutti gli aggiornamenti di protezione supportano la funzionalità di patch a caldo, ed i pochi che la supportano che potrebbero richiedere il riavvio del server dopo l'installazione degli aggiornamenti della protezione. Prima di utilizzare tale funzionalità per la distribuzione di un aggiornamento per la protezione in un ambiente di produzione, è necessario determinare se l'aggiornamento di protezione che si desidera installare supporti tale funzionalità e che è necessario valutare l'installazione di aggiornamento di protezione in un test paragonabile ambiente

Come identificare la compatibilità di patch a caldo

Tale funzionalità è compatibile con aggiornamenti di protezione che consente di forniscono correzioni isolate per singole funzioni. Tale funzionalità non è compatibile con aggiornamenti di protezione che aggiornare numerose funzioni interdipendenti.

Per valutare se un aggiornamento della protezione utilizza la funzionalità di patch a caldo, attenersi alla seguente procedura:
  1. Verificare che il pacchetto di aggiornamento per la protezione supporta tale funzionalità. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Leggere l'articolo della Microsoft Knowledge Base associato all'aggiornamento della protezione. È potenzialmente possibile utilizzare la funzionalità di patch a caldo per installare l'aggiornamento della protezione se l'articolo specifica che è possibile eseguire questo. Non è possibile utilizzare tale funzionalità per installare l'aggiornamento della protezione se l'articolo così specifica o se l'articolo non ricordare tale funzionalità.
    2. Esaminare il contenuto del pacchetto di aggiornamento della protezione. È potenzialmente possibile utilizzare la funzionalità di patch a caldo per installare l'aggiornamento della protezione se il pacchetto di aggiornamento della protezione include i file con le estensioni dei nomi di file ._hp. Per ulteriori informazioni su come estrarre i pacchetti di aggiornamento della protezione, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
      262841  (http://support.microsoft.com/kb/262841/ ) Opzioni della riga di comando per pacchetti di aggiornamento software di Windows
  2. Verificare se il file binario installato nel computer può essere aggiornato con tale funzionalità. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Fare clic su Start , scegliere Esegui , digitare %windir%\system32 e quindi fare clic su OK .
    2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul Authz.dll file nella cartella System32 e scegliere Proprietà .
    3. Fare clic sulla scheda versione .
    4. In altre informazioni sulla versione , fare clic su Versione File nell'elenco nome elemento .
    5. Visualizza il valore nella casella valore . È possibile utilizzare la funzionalità di patch a caldo per installare l'aggiornamento della protezione se la casella valore contiene uno dei seguenti valori:
      • (srv03_gdr. ######-####)
      • (srv03_rtm. ######-####)
      • (srv03_sp #. ######-####)
      Nota Il simbolo # indica i numeri di versione del file.

      Non è possibile utilizzare la funzionalità di patch a caldo per installare l'aggiornamento della protezione se la casella valore contiene il valore seguente:
      • (srv03_qfe. ######-####)
    Nota Anche se si determina che è possibile utilizzare la funzionalità di patch a caldo per installare un aggiornamento della protezione, si potrebbe comunque avere riavviare il server dopo l'installazione di aggiornamento della protezione. Ad esempio, gli aggiornamenti di protezione sono cumulativi. Ciò significa che un aggiornamento della protezione con la versione GDR è in potrebbe essere di includono un precedente aggiornamento di protezione che richiede il riavvio del server. Se è stato installato senza aggiornamento della protezione in precedenza, il pacchetto HotPatch attivato agisce in modo identico agli aggiornamenti della protezione oggi sono disponibili. Inoltre, potrebbe essere necessario riavviare il server se si installa un aggiornamento della protezione durante l'esecuzione di Rights Management o durante il debug di un programma.

    Nota Tale funzionalità non è supportata nella versione originale di Windows Server 2003.

    importante Per evitare di dover riavviare i server di produzione in modo imprevisto dopo l'installazione un aggiornamento della protezione, è necessario installare prima l'aggiornamento della protezione in un ambiente di prova e quindi verificare che l'installazione funzioni come previsto.

    Se si installa l'aggiornamento della protezione come un'installazione non automatica, verrà visualizzato un messaggio se l'installazione non riesce o se è necessario riavviare il computer. Se viene visualizzato alcun messaggio, l'installazione è riuscita e non è necessario riavviare il server. Esaminare il file di registro di installazione se si desidera visualizzare lo stato di installazione. Il file di registro di installazione è disponibile nella cartella % windir % e viene denominato KB ###### log in cui ###### è il numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base associato.

    Se si installa l'aggiornamento della protezione come un'installazione automatica, esaminare il codice restituito o il file di registro installazione più completo per lo stato di installazione di aggiornamento di protezione. È necessario esaminare questi messaggi di stato di installazione ogni volta che si utilizza la funzionalità di patch a caldo esattamente come è necessario verificare per determinare lo stato di installazione di un aggiornamento di protezione generale. Per ulteriori informazioni correlate, vedere la sezione "installare un aggiornamento della protezione mediante tale funzionalità".
  3. Per verificare che che i diritti utente corretti siano impostati nel computer, vedere “ debug di programmi ” nella sezione “ informazioni ” del seguente articolo della Microsoft Knowledge Base:
    888791  (http://support.microsoft.com/kb/888791/ ) I diritti utente necessari per Update.exe
Nota Alcuni programmi siano problemi di compatibilità con la funzionalità di patch a caldo.

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
922612  (http://support.microsoft.com/kb/922612/ ) Viene chiesto di riavviare il computer una volta applicato un aggiornamento rapido (hotfix) anche se si dispone di tale funzionalità attivata

Come verificare la funzionalità di patch a caldo nell'ambiente in uso

Sebbene questa versione di tale funzionalità è stata verificata in una gamma di ambienti, non è possibile verificare tutte le configurazioni hardware e line-of-business di programmi possono essere presenti in qualsiasi ambiente particolare. Come con qualsiasi installazione di software critici, si consiglia di verificare l'utilizzo di tale funzionalità con ogni aggiornamento della protezione prima di distribuire l'aggiornamento per la protezione dei server di produzione. Inoltre, si desideri verificare tale funzionalità su un gruppo pilota di server per assicurarsi che funzioni nel proprio ambiente come previsto. Se i server sono configurati con diversi componenti di Windows e diversi file binari, i risultati di installazione di patch a caldo possono variare tra i server.

Per verificare la funzionalità di patch a caldo nell'ambiente in uso, attenersi alla seguente procedura:
  1. Identificare i computer che verrà utilizzato per il test. I computer di test devono rappresentare una sezione incrociata dei computer che sono presenti nell'ambiente in cui si prevede di installare l'aggiornamento della protezione. Con le periferiche hardware e software che vengono utilizzate nell'organizzazione è necessario che i computer che utilizzano per il test siano installati. È inoltre necessario includere un server dotato di un carico di elaborazione elevato.
  2. Esaminare le versioni dei file binari che verranno aggiornati quando si installa l'aggiornamento per la protezione. Registrare queste informazioni se si desidera confrontare versioni dopo l'installazione o rimuovere l'aggiornamento della protezione.
  3. Assicurarsi che il contenuto del pacchetto aggiornamento protezione sia chiaro e completo.
  4. Consente di utilizzare la funzionalità di patch a caldo per installare gli aggiornamenti per la protezione su ciascun computer di prova come si farebbe nell'ambiente di produzione. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione "installare un aggiornamento della protezione mediante tale funzionalità".
  5. Se si prevede di distribuire aggiornamenti della protezione da postazioni remote, è necessario replicare l'installazione di tali aggiornamenti di protezione nell'ambiente di test in modo simile.
  6. Esaminare i file registro di installazione creati durante l'installazione di aggiornamento di protezione.
  7. Rimuovere gli aggiornamenti di protezione con lo strumento Installazione applicazioni nel Pannello di controllo. Se è stata registrata i numeri di versione dei file binari, assicurarsi che che i numeri di versione sono quelli previsti.
  8. Reinstallare l'aggiornamento della protezione per assicurarsi che i risultati corrispondano a quelli dell'installazione del prima.

Come installare un aggiornamento di protezione mediante tale funzionalità

Per installare un aggiornamento della protezione mediante tale funzionalità, attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic su Start , scegliere Esegui , digitare cmd e quindi fare clic su OK .
  2. Al prompt di comando, digitare WindowsServer2003-KB ###### - x 86 - LLL exe /hotpatch:enable , quindi premere INVIO.

    Nota ###### è il numero di aggiornamento protezione ed LLL è la versione di lingua dell'aggiornamento della protezione. Ad esempio, ITA significa inglese.
  3. Al prompt dei comandi, digitare exit , quindi pres INVIO.
importante Se si installa l'aggiornamento della protezione, è necessario visualizzati messaggi relativi l'esito dell'installazione. Non viene visualizzato qualsiasi i messaggi se è stata eseguita un'installazione automatica, reindirizzati i messaggi per un file registro di installazione o per entrambe. Questi messaggi che informa se l'aggiornamento della protezione è stato installato e se è necessario riavviare il server.

Quando si esegue un'installazione automatica, quindi è necessario esaminare il codice restituito o il file di registro per i messaggi dell'installazione. Questi messaggi che informa se l'aggiornamento della protezione è stato installato e se è necessario riavviare il server.

Il programma di installazione restituisce sempre uno dei seguenti codici di errore:
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
messaggio azione
ERROR_SUCCESS (0)È stato installato l'aggiornamento della protezione, e il server non debba essere riavviato.
ERROR_SUCCESS_REBOOT_REQUIRED (3010)È stato installato l'aggiornamento della protezione, ma è necessario riavviare il server.
ERROR_INSTALL_FAILURE (1603)Non è stato installato l'aggiornamento della protezione. Provare a eseguire nuovamente l'installazione.

Come rimuovere un aggiornamento della protezione

È possibile rimuovere aggiornamenti di protezione che sono stati installati mediante tale funzionalità, ma è necessario riavviare il server.

Se si installano più aggiornamenti di protezione che ogni sostituzione lo stesso file e si desidera ripristinare lo stato originale del computer, è necessario rimuovere prima l'aggiornamento più recente per la protezione, alla successiva installato più di recente aggiornamento della protezione in secondo luogo, e così via. Si supponga, ad esempio, che è installato aggiornamento della protezione A, quindi protezione aggiornamento B e quindi è installato aggiornamento per la protezione C e ognuna di esse sostituiscono lo stesso file. Per riportare il computer allo stato in cui si trovava prima di installare un aggiornamento della protezione, è necessario rimuovere l'aggiornamento della protezione C prima, seguita da B aggiornamento della protezione e quindi aggiornamento per la protezione a. Se si tenta di rimuovere gli aggiornamenti della protezione in un ordine diverso, viene visualizzato un avviso che elenca tutti gli aggiornamenti della protezione e aggiornano di programmi installati dopo l'installazione il livello di protezione che si sta tentando di rimuovere. Se si ignora il messaggio di avviso e si continua, questi aggiornamenti per la protezione e programmi potrebbero non funzionare correttamente.Per ulteriori informazioni sull'ordine di rimozione degli aggiornamenti della protezione, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
823836  (http://support.microsoft.com/kb/823836/ ) Rimozione degli aggiornamenti software di Windows in un ordine errato può impedire al sistema operativo smettere di funzionare

Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows Server 2003 Service Pack 1 alle seguenti piattaforme
    • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86)
    • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
    • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
    • Microsoft Windows Server 2003, Web Edition
Chiavi: 
kbmt kbwinservsetup kbhowtomaster KB897341 KbMtit
Traduzione automatica articoliTraduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell’utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell’utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 897341  (http://support.microsoft.com/kb/897341/en-us/ )
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Condividi
Altre opzioni per il supporto
Forum del supporto di Microsoft Community
Contattaci direttamente
Ricerca di un partner certificato Microsoft
Microsoft Store