DetailPage-MSS-KB

Microsoft Knowledge Base

Identificativo articolo: 932816 - Ultima modifica: lunedì 3 dicembre 2007 - Revisione: 3.2

 

In questa pagina

Sintomi

In Windows Workflow Foundation, è possibile riscontrare uno dei seguenti problemi.

Problema 1

Quando un flusso di lavoro viene scaricata quando si verifica di persistenza, i timer non può essere riattivato.

Problema 2

Si aggiunge un'attività personalizzata nidificata all'interno di un flusso di lavoro. Tuttavia, quando si tenta di aggiungere nuovamente la stessa attività, l'attività non viene aggiunto al flusso di lavoro.

Problema 3

In Microsoft Office SharePoint Designer 2007, si tenta di definire i flussi di lavoro che utilizzano le azioni personalizzate. Vengono definite le azioni personalizzate in un assembly con un numero di versione che è simile a a. b. c. d. Quando si esegue questa operazione, viene potrebbe essere visualizzato il seguente messaggio di errore:
Il flusso di lavoro può essere salvato ma non può essere eseguito
Il compilatore assegna il motivo dell'errore seguente:
Assembly non è dichiarato come tipo autorizzato
Il compilatore viene visualizzato un messaggio che spiega che la versione non è corretto. Ad esempio, il messaggio indica a tale versione. b. d. c non è corretto. Si noti che le ultime due cifre della versione siano invertite.

Cause

Problema 1

Questo problema si verifica perché l'operazione di scaricamento cambia lo stato della coda del timer del flusso di lavoro. Tuttavia, l'operazione di scaricamento non imposta il flag di stato dirty del flusso di lavoro. La coda di timer contiene un flag booleano viene utilizzato per rilevare se la coda del timer deve essere registrata con il servizio Utilità di pianificazione per il timer riprende. Durante un'operazione di scaricamento, il valore di questa Boolean flag cambia per indicare che il flusso di lavoro deve essere registrata con l'utilità di pianificazione. Questa modifica del valore di flag non può essere salvata se il flag di stato dirty non è impostato sul flusso di lavoro. Di conseguenza, quando un'operazione di scaricamento si verifica dopo un punto di persistenza, la coda del timer è possibile che non indicata di registrare nuovamente i timer. Questo comportamento può causare timer non riprendere.

Risoluzione

Aggiornare le informazioni

Ora è disponibile un aggiornamento supportato dall'area Download Microsoft. Per scaricare questo aggiornamento, il seguente sito Microsoft Web:
http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?FamilyID=6096ce0f-d21e-47ac-afe2-d4e1c2fce670 (http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?FamilyID=6096ce0f-d21e-47ac-afe2-d4e1c2fce670)

Prerequisiti

Non è richiesto alcun prerequisito.

Necessità di riavvio

Sebbene potresti non ricevere un messaggio alla fine dell'installazione, è necessario riavviare il computer dopo aver applicato questo hotfix.

Informazioni sui file

La versione di lingua inglese di questo aggiornamento rapido (hotfix) presenta gli attributi di file (o attributi successivi) elencati nella tabella riportata di seguito. Le date e le ore per questi file sono indicati in UTC (Coordinated Universal Time). Quando si visualizzano le informazioni sul file, viene convertito in ora locale. Per calcolare la differenza tra ora UTC e l'ora locale, utilizzare la scheda fuso orario dello Data e ora nel Pannello di controllo.
con le versioni a 32 bit
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
Nome del fileVersione del fileDimensione del fileDataOra
System.Workflow.Activities.dll3.0.4203.2011,111,42420-Feb-200716: 53
System.Workflow.ComponentModel.dll3.0.4203.2011,643,91220-Feb-200716: 53
System.Workflow.Runtime.dll3.0.4203.201591,22420-Feb-200716: 53
versioni a 64 bit
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
Nome del fileVersione del fileDimensione del fileDataOra
System.Workflow.Activities.dll3.0.4203.2011,111,42420-Feb-200716: 53
System.Workflow.ComponentModel.dll3.0.4203.2011,643,91220-Feb-200716: 53
System.Workflow.Runtime.dll3.0.4203.201591,22420-Feb-200716: 53

Workaround

Problema 2

Per aggirare questo problema, attenersi alla seguente procedura:
  1. Chiudere il file con estensione cs WorkflowName.
  2. Riaprire il file con estensione cs WorkflowName.
  3. Aggiungere le attività personalizzate nidificate al file cs WorkflowName.

Status

Microsoft ha confermato che questo problema riguarda i prodotti sono elencati nella sezione "Si applica a".

Informazioni

Per ulteriori informazioni sulla terminologia di aggiornamento software, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
824684  (http://support.microsoft.com/kb/824684/ ) Descrizione della terminologia standard utilizzata per descrivere gli aggiornamenti software Microsoft
Per ulteriori informazioni sui timer non riprendono un'operazione dopo viene ricaricato un flusso di lavoro, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
932394  (http://support.microsoft.com/kb/932394/ ) Un timer non riprende a operazione dopo il ricaricamento di un flusso di lavoro in Microsoft Windows Workflow Foundation

Procedura per riprodurre il problema

Problema 1

  1. Creare un nuovo flusso di lavoro che contiene un oggetto DelayActivity .
  2. Impostare la proprietà di TimeoutDuration dell'oggetto DelayActivity su qualsiasi momento nel futuro.
  3. Aggiungere un oggetto di SqlWorkflowPersistenceService con il parametro di unloadOnIdle impostato su un valore false .
  4. Prima che l'oggetto DelayActivity scada, mantenere il flusso di lavoro e quindi scaricare esplicitamente il flusso di lavoro.

    Nota L'operazione di scaricamento non dovrebbe causare una seconda persistenza, perché il flag di stato dirty non è impostato.
  5. Ricaricare il flusso di lavoro prima della scadenza del timer dell'oggetto DelayActivity .

    Si noti che il timer non riprende.

Problema 2

  1. Avviare Microsoft Visual Studio 2005.
  2. Scegliere Nuovo dal menu file , quindi progetto .
  3. Espandere Visual C# , scegliere flusso di lavoro , fare clic su Applicazione Console di flusso di lavoro sequenziale , digitare WorkflowConsoleApplication1 nella casella nome e quindi fare clic su OK .
  4. In Esplora soluzioni, fare clic con il pulsante destro del mouse su WorkflowConsoleApplication1 fare clic su Aggiungi e quindi fare clic su Nuovo elemento .
  5. Fare clic su attività , digitare ParentActivity.cs nella casella nome e quindi fare clic su Aggiungi .
  6. In Esplora soluzioni, fare clic con il pulsante destro del mouse su WorkflowConsoleApplication1 fare clic su Aggiungi e quindi fare clic su Nuovo elemento .
  7. Fare clic su attività , digitare ChildActivity.cs nella casella nome e quindi fare clic su Aggiungi .
  8. Aggiungere un'attività CodeActivity ChildActivity.cs.
  9. Fare doppio clic su attività CodeActivity che ha aggiunto nel passaggio 8 e quindi aggiungere un gestore di codice all'attività CodeActivity .
  10. Scegliere Rigenera soluzione dal menu Genera .
  11. Aggiungere l'attività di ChildActivity creato nel passaggio 7 nel file ParentActivity.cs.
  12. Scegliere Rigenera soluzione dal menu Genera .
  13. Aggiungere l'attività ParentActivity creato nel passaggio 5 al file Workflow1.cs.
  14. Modificare il valore della proprietà Name dell'impegno di tipo ParentActivity per testActivity .
  15. Aggiungere un'altra attività ParentActivity al file Workflow1.cs.

Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Windows Workflow Foundation
Chiavi: 
kbmt atdownload kbbug kbfix kbqfe kbpubtypekc KB932816 KbMtit
Traduzione automatica articoliTraduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell’utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell’utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 932816  (http://support.microsoft.com/kb/932816/en-us/ )
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Condividi
Altre opzioni per il supporto
Forum del supporto di Microsoft Community
Contattaci direttamente
Ricerca di un partner certificato Microsoft
Microsoft Store