DetailPage-MSS-KB

Microsoft Knowledge Base

Identificativo articolo: 940881 - Ultima modifica: giovedì 13 maggio 2010 - Revisione: 3.0

 

In questa pagina

INTRODUZIONE

In questo articolo viene descritta una nuova funzionalità di Microsoft Office Outlook 2007. Questa nuova funzionalità consente di Outlook 2007 per utilizzare record posizione servizio DNS (SRV) per individuare il servizio di individuazione automatica di Exchange.

Questa funzionalità è anche disponibile in Outlook 2010.

Informazioni

Aggiorna informazioni

È ora disponibile una funzionalità che modifica il comportamento predefinito del prodotto, ma è destinato esclusivamente per modificare il comportamento descritto in questo articolo. Applicarla solo nei computer in cui è effettivamente necessaria. È possibile che su questa funzionalità vengano eseguiti ulteriori test. Se la mancanza di questa funzionalità non causa gravi difficoltà, si consiglia di attendere la versione successiva del service pack di Outlook 2007 contenente tale funzionalità.

Per ottenere immediatamente questa funzionalità, scaricare la funzionalità seguendo le istruzioni riportate più avanti in questo articolo oppure contattare il servizio supporto tecnico clienti Microsoft. Per un elenco completo di numeri di telefono del servizio supporto tecnico clienti Microsoft e informazioni sui costi dell'assistenza, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://support.microsoft.com/contactus/?ws=support (http://support.microsoft.com/contactus/?ws=support)

Questa funzionalità è disponibile come parte delle operazioni seguenti dell'aggiornamento cumulativo per Outlook 2007:
939184  (http://support.microsoft.com/kb/939184/ ) Descrizione dell'aggiornamento cumulativo per Outlook 2007: 27 giugno 2007

Sfondo

Quando Outlook 2007 non appartenenti a un dominio, è necessario utilizzare un metodo URL predefinito o un metodo di reindirizzamento HTTP per individuare il servizio Autodiscover. Nell'elenco seguente contiene due metodi URL predefiniti e un metodo di reindirizzamento HTTP:
  • https:// <smtpdomain > /Autodiscover/Autodiscover.xml
  • https://Autodiscover. <smtpdomain > /Autodiscover/Autodiscover.xml
  • http://Autodiscover. <smtpdomain > /Autodiscover/Autodiscover.xml
Nota Il metodo URL predefinito è necessario avere un certificato SSL valido per l'URL che si sta utilizzando. Questo metodo può essere difficile da implementare poiché è in genere utilizzare un nome DNS per la funzionalità Outlook via Internet per Microsoft Exchange Server 2007 e un nome DNS differente per Microsoft Office Outlook Web Access.

Nota Il metodo di reindirizzamento HTTP può essere difficile da implementare poiché richiede quanto segue per funzionare correttamente:
  • Un sito Web aggiuntivo in IIS
  • Due indirizzi IP pubblici


Utilizzando l'aggiornamento software descritto in questo articolo, Outlook 2007 eseguirà un ulteriore controllo per un record DNS SRV per individuare il servizio Autodiscover. Questo ulteriore controllo non richiede configurazione complessa o di un certificato valido per il servizio Autodiscover.

Come utilizzare il nuovo metodo di ricerca DNS SRV per individuare il servizio di individuazione automatica di Exchange 2007

Per utilizzare il nuovo metodo di ricerca DNS SRV per individuare il servizio di individuazione automatica di Exchange 2007, attenersi alla seguente procedura.

Nota È necessario creare il record di individuazione automatica SRV nella zona DNS esterna che corrisponde al lato destro di indirizzi SMTP dell'utente. Ad esempio, se l'indirizzo SMTP primario dell'utente sia utente@contoso.com, è necessario creare il record nella zona DNS esterna contoso.com. Se si dispone di più domini di indirizzo SMTP primari dell'organizzazione, è necessario creare un record SRV di individuazione automatica in ciascuna area.
  1. Nella zona DNS esterna, rimuovere i record HOST (A) o CNAME per il servizio Autodiscover.
  2. Utilizzare i parametri riportati di seguito per creare un nuovo record SRV:
    Service: _autodiscover
    Protocol: _tcp
    Port Number: 443
    Host: mail.contoso.com
    
    Nota per ulteriori informazioni sulla creazione di record, vedere la sezione "Informazioni sui record SRV".
Nota In questo esempio, mail.contoso.com è un nome per il quale il certificato è valido. In genere, questo è lo stesso nome DNS che utilizzano per Outlook via Internet e per Outlook Web Access.

In questo esempio, il servizio di individuazione automatica effettua le seguenti operazioni quando il client tenta di contattare il servizio di individuazione automatica:
  1. Invia https://contoso.com/Autodiscover/Autodiscover.xml Autodiscover. Si verifica un errore.
  2. Invia https://autodiscover.contoso.com/Autodiscover/Autodiscover.xml Autodiscover. Si verifica un errore.
  3. Individuazione automatica consente di eseguire la verifica di reindirizzamento seguenti:
    GET http://autodiscover.contoso.com/Autodiscover/Autodiscover.xml
    Si verifica un errore.
  4. Individuazione automatica utilizza ricerca DNS SRV per _autodiscover._tcp.contoso.com e quindi viene restituito "mail.contoso.com".
  5. In Outlook richiede l'autorizzazione da parte dell'utente per continuare con l'individuazione automatica per registrare https://mail.contoso.com/autodiscover/autodiscover.xml.
  6. Richiesta del individuazione automatica POST viene correttamente registrato https://mail.contoso.com/autodiscover/autodiscover.xml.

Sui record SRV

Se si utilizza il servizio DNS di Windows, la procedura per creare un record SRV è i seguenti:
  1. Aprire lo snap-in MMC di gestione DNS.
  2. Espandere Zone di ricerca diretta.
  3. Individuare e fare clic con il pulsante destro del mouse sulla zona DNS esterna e quindi scegliere Altri nuovi record.
  4. Fare clic su posizione servizio (SRV).
  5. Immettere i parametri utilizzando i valori richiesti.
  6. Fare clic su OK.
Nota A seconda della soluzione DNS, non sarà possibile implementare i record SRV. Per istruzioni, contattare il provider di hosting DNS o l'amministratore DNS.

Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Office Outlook 2007
  • Microsoft Outlook 2010
Chiavi: 
kbmt kbinfo kbhowto kbexpertisebeginner KB940881 KbMtit
Traduzione automatica articoliTraduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell’utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell’utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 940881  (http://support.microsoft.com/kb/940881/en-us/ )
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Condividi
Altre opzioni per il supporto
Forum del supporto di Microsoft Community
Contattaci direttamente
Ricerca di un partner certificato Microsoft
Microsoft Store