DetailPage-MSS-KB

Microsoft Knowledge Base

Identificativo articolo: 941050 - Ultima modifica: mercoledì 26 ottobre 2011 - Revisione: 1.0

 

In questa pagina

Sintomi

Si consideri lo scenario seguente in un computer basato su Windows Vista:
  • È possibile mappare un'unità di rete su Web che richiede le credenziali dell'utente.
  • Configurare l'unità da utilizzare l'opzione "Riconnetti all'avvio".
  • Si immette le credenziali dell'utente e quindi per selezionare la Memorizza password casella di controllo quando si accede all'unità.
  • Riavvio del computer o ci si disconnette da Windows Vista.
In questo scenario, quando si riaccede al computer basato su Windows Vista, viene visualizzato un messaggio di errore analogo al seguente quando si tenta di accedere all'unità mappata:
Si è verificato un errore durante la connessione a indirizzo
L'operazione richiesta non è stata eseguita perché l'utente non è stata autenticata
La connessione non è stata ripristinata.
Nota L'unità mappata riappare come disconnessa dopo l'accesso al computer.

Cause

In Windows Vista, il Web Distributed Authoring and Versioning (WebDAV) redirector utilizza Windows HTTP Services (WinHTTP) invece di Internet (WinInet) API di Windows. In una configurazione di rete non proxy WinHTTP invia le credenziali dell'utente solo in risposta alle richieste che si verificano in un sito intranet locale. Di conseguenza, se non è configurato alcun proxy, potrebbe essere Impossibile accedere alla condivisione che richiede le credenziali dell'utente.

Risoluzione

Importante Questa sezione, metodo o attività sono contenute procedure che consentono di indicare come modificare il Registro di sistema. Tuttavia, può causare seri problemi se si modifica il Registro di sistema in modo non corretto. Pertanto, assicurarsi di seguire attentamente i passaggi. Per una maggiore protezione, eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. Quindi, è possibile ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup e ripristinare il Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
articolo 322756  (http://support.microsoft.com/kb/322756/ ) Come eseguire il backup e ripristinare il Registro di sistema in Windows
Per risolvere questo problema, applicare l'hotfix 943280.

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
943280  (http://support.microsoft.com/kb/943280/ ) Viene chiesto di immettere le credenziali quando si accede a un sito FQDN utilizzando un computer client basato su Windows Vista non con Nessun proxy configurato
Dopo aver applicato questo hotfix, è necessario creare una voce del Registro di sistema. A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic su Avviare, tipo Regedit Nella finestra di dialogo Proprietà - Avvia la ricerca casella e premere IMMETTERE.
  2. Individuare e selezionare la seguente sottochiave del Registro di sistema:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\WebClient\Parameters
  3. Nel Modifica dal menu Nuovo, quindi fare clic su Valore multistringa.
  4. Tipo AuthForwardServerList , quindi premere IMMETTERE.
  5. Nel Modifica menu, fare clic su Modificare.
  6. Nel Data valuta digitare l'URL del server che ospita la condivisione Web, e quindi fare clic su OK.

    Nota È inoltre possibile digitare un elenco di URL nel Data valuta casella. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione "Elenco di URL di esempio".
  7. Uscire dall'Editor del Registro di sistema.
Dopo la creazione di questa voce del Registro di sistema, il servizio WebClient leggerà il valore della voce. Se il computer client tenta di accedere a un URL che corrisponde a una delle espressioni nell'elenco, le credenziali utente verranno inviate correttamente per autenticare l'utente anche se non è configurato alcun proxy.

Nota È necessario riavviare il servizio WebClient dopo la modifica del Registro di sistema.

Elenco di esempi di URL

Di seguito è riportato un elenco di esempi di URL:
https://*.Contoso.com
http://*.dns.live.com
*.microsoft.com
https://172.169.4.6
Questo elenco di URL viene attivato il servizio WebClient per l'invio di credenziali attraverso i seguenti canali.

Nota Dopo aver configurato l'elenco di URL, le credenziali verranno automaticamente autenticati per i server WebDAV anche se questi server sono su Internet.
  • Qualsiasi canale crittografato a un dominio figlio di un dominio il cui nome è Contoso.com.
  • Qualsiasi canale non protetto da un dominio figlio di un dominio il cui nome è dns.live.com.
  • Tutti i canali su un server il cui nome termina con ". microsoft.com."
  • Qualsiasi canale crittografato a un host con indirizzo IP è 172.169.4.6.

Metodi per prevenire l'elenco di URL

  • Non aggiungere un asterisco (*) alla fine di un URL. Quando si esegue questa operazione potrebbe comportare rischi di protezione. Ad esempio, non utilizzare le seguenti operazioni:
    http://*.DNS.Live.*
  • Non aggiungere un asterisco (*) prima o dopo una stringa. Quando si esegue questa operazione, il servizio WebClient è possibile inviare le credenziali utente per più server. Ad esempio, non utilizzare le seguenti operazioni:
    • http://*contoso.com

      In questo esempio, il servizio invierà le credenziali dell'utente all'indirizzo http://extra_charactersContoso.com.
    • http://contoso*.com

      In questo esempio, il servizio inoltre invia le credenziali dell'utente http://Contosoextra_characters. com.
  • Non digitare il nome UNC di un host dall'elenco di URL. Ad esempio, non utilizzare le seguenti operazioni:
    *.contoso.com@SSL
  • Non includere il nome della condivisione o il numero della porta da utilizzare nell'elenco URL. Ad esempio, non utilizzare le seguenti operazioni:
    • http://*.DNS.Live.com/DavShare
    • http://*DNS.Live.com:80
  • Non utilizzare IPv6 nell'elenco URL.
Importante Questo elenco di URL non ha alcun effetto sulle impostazioni dell'area di protezione e questo elenco di URL viene utilizzato soltanto per lo scopo specifico di inoltrare le credenziali al server WebDAV. Creare l'elenco delle possibili per evitare eventuali problemi di protezione. Inoltre, si noti che non vi sia alcuna specifica elenco rifiuti. Di conseguenza, le credenziali vengono inoltrate a tutti i server che corrispondono a questo elenco.

Se nella rete viene implementata l'autenticazione di base o l'autenticazione del Digest, hotfix 943280 non è possibile modificare questo comportamento. Questo comportamento è legato alla progettazione in modalità di autenticazione di base e in modalità di autenticazione del Digest.

IIS non supporta l'autenticazione di Windows tramite Internet. Di conseguenza, questo hotfix è valida solo per gli scenari di Intranet.

Status

Microsoft ha confermato che si tratta di un problema con i prodotti elencati nella sezione "Si applica a".

Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Windows Vista Enterprise 64-bit edition
  • Windows Vista Ultimate 64-bit edition
  • Windows Vista Business
  • Windows Vista Business 64-bit edition
  • Windows Vista Enterprise
  • Windows Vista Ultimate
Chiavi: 
kbtshoot kbexpertiseadvanced kbprb kbmt KB941050 KbMtit
Traduzione automatica articoliTraduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell’utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell’utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 941050  (http://support.microsoft.com/kb/941050/en-us/ )
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Condividi
Altre opzioni per il supporto
Forum del supporto di Microsoft Community
Contattaci direttamente
Ricerca di un partner certificato Microsoft
Microsoft Store