DetailPage-MSS-KB

Microsoft Knowledge Base

Identificativo articolo: 948472 - Ultima modifica: mercoledì 26 febbraio 2014 - Revisione: 1.0

In questa pagina

Sommario

In questo articolo viene descritto come estendere o reimpostare, il periodo di valutazione di Windows Server 2008. detto anche periodo di prova per l'attivazione. Le informazioni sono applicabili a qualsiasi edizione di Windows Server 2008, incluse le copie di valutazione.

INTRODUZIONE

La valutazione del prodotto software Windows Server 2008 non richiede l'attivazione del prodotto. Tutte le edizioni di Windows Server 2008 possono essere installate senza essere attivate e valutate per 60 giorni. Il periodo di valutazione di 60 giorni può essere inoltre reimpostato tre volte per estendere il periodo di valutazione originale di 60 giorni di un massimo di 180 giorni, per un periodo di valutazione totale possibile di 240 giorni.

Nota Il pacchetto contenente il DVD per la valutazione di Windows Server 2008, prevede un periodo di prova di 120 giorni. È possibile estendere il periodo di valutazione a 240 giorni. Per estendere la valutazione iniziale e il periodo di prova, seguire i passaggi riportati in questo articolo della Microsoft Knowledge Base.

Informazioni

Installazione di Windows Server 2008 senza attivazione

  1. Eseguire il programma di installazione di Windows Server 2008.
  2. Quando viene chiesto di immettere un codice "Product Key" per l'attivazione, non immettere alcun codice. Scegliere No quando viene richiesto di confermare la selezione.
  3. Potrebbe essere chiesto di selezionare l'edizione di Windows Server 2008 che si desidera valutare. Selezionare l'edizione da installare.

    Nota Dopo l'installazione di Windows Server 2008, per cambiare edizione è necessario reinstallare il prodotto.
  4. Quando viene chiesto, consultare le condizioni di valutazione nelle Condizioni di licenza software Microsoft e accettarle.
  5. Al termine dell'installazione di Windows Server 2008 inizia il periodo di valutazione di 60 giorni. Per verificare il periodo di valutazione rimanente all'interno del periodo di valutazione corrente, eseguire lo script Slmgr.vbs presente nella cartella System32 con l'opzione -dli. Il comando slmgr.vbs -dli consente di visualizzare il numero di giorni rimanenti all'interno del periodo di valutazione corrente di 60 giorni.

Come estendere manualmente il periodo di valutazione

Quando si avvicina la data di scadenza del periodo di valutazione iniziale di 60 giorni, è possibile eseguire lo script Slmgr.vbs per reimpostare il periodo di valutazione. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic sul pulsante Start e quindi scegliere Prompt dei comandi.
  2. Digitare slmgr.vbs -dli e quindi premere INVIO per verificare lo stato del periodo di valutazione corrente.
  3. Per reimpostare il periodo di valutazione, digitare slmgr.vbs –rearm e quindi premere INVIO.
  4. Riavviare il computer.
Il periodo di valutazione verrà reimpostato su 60 giorni.

Automazione dell'estensione del periodo di valutazione

È possibile impostare un processo che reimposti automaticamente il periodo di valutazione ogni 60 giorni. Uno dei metodi che consentono di eseguire questa operazione è l'Utilità di pianificazione che può essere configurata per eseguire lo script Slmgr.vbs e riavviare il server in un determinato momento. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Strumenti di amministrazione e quindi Utilità di pianificazione.
  2. Copiare l'attività di esempio seguente nel server e quindi salvarla come file con estensione xml, ad esempio Extend.xml.
    <?xml version="1.0" encoding="UTF-16"?>
    <Task version="1.2" xmlns="http://schemas.microsoft.com/windows/2004/02/mit/task">
      <RegistrationInfo>
        <Date>2007-09-17T14:26:04.433</Date>
        <Author>Microsoft Corporation</Author>
      </RegistrationInfo>
      <Triggers>
        <TimeTrigger id="18c4a453-d7aa-4647-916b-af0c3ea16a6b">
          <Repetition>
            <Interval>P31D</Interval>
            <StopAtDurationEnd>false</StopAtDurationEnd>
          </Repetition>
          <StartBoundary>2007-10-05T02:23:24</StartBoundary>
          <EndBoundary>2008-09-17T14:23:24.777</EndBoundary>
          <Enabled>true</Enabled>
        </TimeTrigger>
      </Triggers>
      <Principals>
        <Principal id="Author">
          <UserId>domain\alias</UserId>
          <LogonType>Password</LogonType>
          <RunLevel>HighestAvailable</RunLevel>
        </Principal>
      </Principals>
      <Settings>
        <IdleSettings>
          <Duration>PT10M</Duration>
          <WaitTimeout>PT1H</WaitTimeout>
          <StopOnIdleEnd>true</StopOnIdleEnd>
          <RestartOnIdle>false</RestartOnIdle>
        </IdleSettings>
        <MultipleInstancesPolicy>IgnoreNew</MultipleInstancesPolicy>
        <DisallowStartIfOnBatteries>true</DisallowStartIfOnBatteries>
        <StopIfGoingOnBatteries>true</StopIfGoingOnBatteries>
        <AllowHardTerminate>true</AllowHardTerminate>
        <StartWhenAvailable>false</StartWhenAvailable>
        <RunOnlyIfNetworkAvailable>false</RunOnlyIfNetworkAvailable>
        <AllowStartOnDemand>true</AllowStartOnDemand>
        <Enabled>true</Enabled>
        <Hidden>false</Hidden>
        <RunOnlyIfIdle>false</RunOnlyIfIdle>
        <WakeToRun>true</WakeToRun>
        <ExecutionTimeLimit>P3D</ExecutionTimeLimit>
        <DeleteExpiredTaskAfter>PT0S</DeleteExpiredTaskAfter>
        <Priority>7</Priority>
        <RestartOnFailure>
          <Interval>PT1M</Interval>
          <Count>3</Count>
        </RestartOnFailure>
      </Settings>
      <Actions Context="Author">
        <Exec>
          <Command>C:\Windows\System32\slmgr.vbs</Command>
          <Arguments>-rearm</Arguments>
        </Exec>
        <Exec>
          <Command>C:\Windows\System32\shutdown.exe</Command>
          <Arguments>/r</Arguments>
        </Exec>
      </Actions>
    </Task>
    
    
  3. Nell'operazione di esempio, modificare il valore del seguente tag "ID utente" affinché contenga dominio e alias:
    <ID utente>dominio\alias</ID utente>
  4. Nell'Utilità di pianificazione scegliere Importa attività dal menu Azione.
  5. Fare clic sul file dell'attività di esempio con estensione xml, ad esempio Extend.xml.
  6. Scegliere Importa.
  7. Fare clic sulla scheda Trigger.
  8. Fare clic sul trigger Una sola volta e quindi scegliere Modifica.
  9. Modificare la data di inizio dell'attività su una data di poco precedente al termine del periodo di valutazione corrente.
  10. Scegliere OK e quindi uscire dall'Utilità di pianificazione.
L'Utilità di pianificazione eseguirà l'operazione di reimpostazione della valutazione alla data specificata.
Nota: questo è un articolo a "PUBBLICAZIONE RAPIDA", creato direttamente all'interno dell'organizzazione di supporto Microsoft. Le informazioni contenute nel presente documento vengono fornite "così come sono" in risposta alle problematiche riscontrate. A causa della rapidità con cui vengono resi disponibili, i materiali possono contenere errori di battitura e sono soggetti a modifica senza preavviso, in qualsiasi momento. Per altre considerazioni, vedere le Condizioni per l'utilizzo (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=151500) .

Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Windows Server 2008 Enterprise
  • Windows Server 2008 Standard
  • Windows Web Server 2008
  • Windows Server 2008 Datacenter
  • Windows Server 2008 Datacenter without Hyper-V
  • Windows Server 2008 Enterprise without Hyper-V
  • Windows Server 2008 for Itanium-Based Systems
  • Windows Server 2008 Standard without Hyper-V
Chiavi: 
kbinfo kbhowto kbexpertiseadvanced KB948472
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Condividi
Altre opzioni per il supporto
Forum del supporto di Microsoft Community
Contattaci direttamente
Ricerca di un partner certificato Microsoft
Microsoft Store